18 Gennaio 2022 · 07:57
4.2 C
Firenze

Guagni: “Il mio idolo è Batistuta. Quando smetterò di giocare spero di restare nella Fiorentina”

“La mia quarantena prosegue tranquillamente – ha detto Alia Guagni, capitano della Fiorentina Women’s in una diretta Instagram sui canali ufficiali – allenarsi online è diverso, ci stiamo comunque impegnando tanto. Astori? È sempre con noi, era speciale, non l’ho conosciuto molto. So che ha dato tanto al calcio e a Firenze, è un esempio”.

“Il calcio femminile stava crescendo ma ora è tutto in standby… noi siamo dilettanti e ci saranno tanti disagi. Il livello delle squadre da battere si è alzato, ci manca un po’ di cattiveria in più. Sicuramente avremo entusiasmo quando si ripartirà. Giocherei volentieri insieme a Miedema, calciatrice dell’Arsenal mentre in Italia quella che mi ha messa più in difficoltà è Cernoia. Spero di smettere il più tardi possibile, vorrei rimanere nel calcio a Firenze se mi verrà permesso. Il mio idolo è Batistuta, adoro fare assist. Io migliore calciatrice italiana? Molto dipende dal club, a livello personale, che emozione! Supercoppa? Per vincere c’è bisogno di sacrificio. Mondiale? Ogni istante è stato stupendo, in particolare il countdown e il gol di Bonansea all’ultimo minuto. Campionato 2017? Lo ricordo con i brividi era un sogno da piccola, l’emozione di vincere un campionato è immensa. La traversa lo scorso anno contro la Juve non la ricordo molto volentieri, peccato che non sia entrata…”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO