23 Giugno 2024 · Ultimo aggiornamento: 00:21

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Giulini: “Contro la Fiorentina giocheremo per onorare il campionato anche se siamo salvi”
News

Giulini: “Contro la Fiorentina giocheremo per onorare il campionato anche se siamo salvi”

Redazione

19 Maggio · 15:29

Aggiornamento: 19 Maggio 2024 · 15:29

Condividi:

Il presidente del Cagliari Tommaso Giulini ha parlato a Dazn dopo la conquista della salvezza della sua squadra

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, dopo la vittoria sul campo del Sassuolo e l’aritmetica salvezza ottenuta è intervenuto al microfono di DAZN: “Con Ranieri abbiamo creato un bel rapporto. La salvezza non è merito mio, ma è più merito di chi è stato determinante tornando qui e ha fatto la storia del Cagliari da 50 anni, ossia mister Ranieri. Ringraziamo tutti i tifosi, quelli che sono venuti qui, quelli che sono venuti in casa, quelli che ci sostengono. Dalla morte di Gigi Riva Ranieri ha compattato ancora di più l’ambiente”.

La svolta si è avuta con la partita con l’Udinese?
“Sì, credo di sì. Dopo l’adrenalina che avevamo addosso per la promozione in Serie A col Bari, pensavamo di ripartire meglio. Pensavamo di aver fatto un mercato che potesse darci da subito qualcosa in più. Invece non è stato così, nel girone d’andata abbiamo vissuto momenti complicati. Il mercato minimalista di gennaio, con Mina e Gaetano, ci ha dato tantissimo. Dopo la partita con la Lazio ci sembrava di essere ancora in una spirale negativa, è lì che c’è stata quella conferenza stampa in cui ho un po’ attaccato i giocatori, richiamandoli alle loro responsabilità, e il mister ha fatto la stessa cosa, con quelle dimissioni, non so se chiamarle così, davanti alla squadra. E’ stato un momento in cui si è voluto compattare tutto. Dopo Genova eravamo molto arrabbiati, ma siamo ripartiti subito. L’espulsione di Gaetano col Lecce ci ha tolto il primo match point, al secondo ce l’abbiamo fatto”.

Sul Sassuolo.
Qui è retrocessa una società che fa la storia del calcio italiano da poco, la famiglia Squinzi ha creato un gioiello, un modello, è qualcosa di straordinario quello che è stato fatto in questi anni. Gli auguro di ritornare presto in Serie A, in tanti dobbiamo prendere esempio dalla gestione della famiglia Squinzi”.

Ranieri ha un contratto fino al 2025.
“Siamo andati a cena l’altra sera e gli ho detto che con lui il contratto non esiste, finché lui avrà ancora dentro il fuoco per continuare ad allenare resterà qui. Approfitto anche per ringraziare il nostro direttore. Ha un contratto che si rinnova per due anni in caso di salvezza, quindi siamo felici di annunciare che Bonato resterà con lui. Il mister invece rappresenta l’integrità. Poi è stato bravo coi cambi anche oggi. Ranieri è il nostro condottiero e lo rimarrà finché lo sentirà dentro”.

Sui tremila tifosi accordi a Reggio Emilia.
“Il pubblico non ci ha mai mollato, anche nei momenti di gran difficoltà e questo è stato fondamentale perché i ragazzi lo sentono. Oggi i ragazzi volevano vincere per l’esodo di tremila persone e hanno vinto per loro tifosi. Penso che la gente per prima oggi sia orgoglioso di questi ragazzi, che hanno sudato e ottenuto la salvezza. Adesso dobbiamo onorare il campionato con l’ultima partita contro la Fiorentina”

LA UEFA FA CHIAREZZA SUL NONO POSTO E LA CONFERENCE

La UEFA fa chiarezza: il nono posto potrebbe vale la Conference se la Fiorentina vince la Coppa

1 commento su “Giulini: “Contro la Fiorentina giocheremo per onorare il campionato anche se siamo salvi””

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio