23 Giugno 2021 · 06:39
19 C
Firenze

Gazzetta, Vlahovic meraviglioso. Adesso tocca a Commisso rinnovare il contratto a lui e Ribery

Un super Dusan Vlahovic segna due gol e la Fiorentina raggiunge la salvezza, adesso tocca a Commisso farlo restare

Come si scrive la Gazzetta dello Sport, decide Vlahovic. Ancora lui. Un Duemila che tra poche settimane diventerà uno dei calciatori più corteggiati del mercato. La doppietta del gioiello serbo consente alla Fiorentina di battere la Lazio 2 a 0 e di conquistare tre punti-salvezza. Il talento Dusan, con le ventuno reti stagionali aggancia Lukaku al secondo posto nella classifica dei cannonieri ed entra nell’Olimpo dei grandi bomber stranieri viola. Nella storia della Fiorentina solo quattro centravanti stranieri hanno superato quota venti: il leggendario Petrone, Uccellino Hamrin e il Re Leone Batistuta.

Da oggi, con la salvezza praticamente acquisita entrerà in campo il presidente Commisso per cercare di convincere il suo pupillo Vlahovic ad allungare il contratto e a sposare il futuro progetto della Fiorentina. Non sarà una partita facile. Il Duemila serbo non è più solo oggetto di desiderio in Italia ma è entrato nel mirino dei grandi club Europei. Nella scia di Dusan altri grandi protagonisti in viola. Uno in particolare Franck Ribery. Sempre nel cuore della gara, capace di far ammonire due avversari e di aiutare la squadra nei momenti difficili. Anche per lui c’è un futuro da scrivere.

PRADE’ CHIARISCE SULL’INTERVISTA DI MILENKOVIC

Pradè a Dazn: “L’intervista di Milenkovic? Male interpretata, non ha mai detto di voler andare via”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Pulgar si fa male con il Cile, lesione muscolare alla gamba destra, in dubbio per la Copa America

Si è fatto male il giocatore della Fiorentina Erick Pulgar con la nazionale cilena impegnata nella Copa America durante la partita contro l'Uruguay, questo...

Montella: “A Firenze ho lanciato Vlahovic e Castrovilli. Mi sono incatenato per Berardi alla Fiorentina”

Ospite della Rai l’allenatore Vincenzo Montella ha parlato delle sue passate esperienze con Catania, Fiorentina e Milan spiegando di non rimpiangere alcuna scelta: “Credo che un allenatore...

CALENDARIO