Labaro Viola ha voluto sentire Francesco Matteini, per commentare in esclusiva l’ottimo pareggio della Fiorentina a Napoli. Il giornalista professionista, con incarichi di prestigio in passato alla Nazione, al Corriere Fiorentino, alla Stampa ed al Sole 24 Ore ed oggi opinionista in diverse tv e radio locali toscane, ci ha detto la sua in proposito.

Ciao Francesco, iniziamo con un breve commento sulla gara tra Napoli e Fiorentina (che ci ha reso tutti contenti).

Il Napoli non avrebbe vinto neanche ai punti, il pareggio della Fiorentina è meritatissimo, non è stato strappato o fortunato, perchè se l’è giocata alla pari come contro una squadra dello stesso valore. Si temeva un assedio o una Caporetto, invece abbiamo assistito ad un primo tempo con la Fiorentina superiore, ed a un secondo in cui ha fatto un pochino in più il Napoli, anche perchè la Viola ha scelto che gli stava bene il pareggio, ma per Sportiello alla fine 2 sole parate in tutta la gara, come 2 ne ha fatte Reina. Quindi il pareggio c’è stato sotto ogni punto di vista.

La formazione titolare sembra tenere anche contro le big, mentre la panchina sembra avere delle lacune, in particolare considerando che Thereau e Laurini, il primo per una questione anagrafica ed il secondo fisica, non riescono a rimanere in campo quasi mai per 90 minuti. Cosa ne pensi a riguardo?

Concordo totalmente, la formazione tipo regge, i cambi abbassano invece notevolmente il livello della squadra. Thereau purtroppo ha quasi 35 anni e Laurini ha sempre avuto problemi fisici in carriera.

Anche oggi Pezzella e Veretout hanno offerto una grande prestazione. Ma qual è ad oggi il miglior acquisto estivo della Fiorentina?

Dico Pezzella senza alcun dubbio. E’ un giocatore che potrebbe giocare in un top club europeo, o in una delle prime 3 in Italia. E’ dentro benissimo al nostro gioco, oggi ha letteralmente cancellato Mertens, sia di testa che di piede, era sempre in anticipo e le prendeva tutte lui. A Veretout manca qualcosa lato fisico, anche se si impegna molto.

Ora mercoledì per la Fiorentina inizia anche la Coppa Italia. Secondo te con quali ambizioni e punteresti ad un turnover importante o minimo nella gara contro la Samp?

La Fiorentina ha mancato l’enorme occasione di arrivare in finale (grazie ad un tabellone agevolissimo) in Coppa Italia 2 anni fa, quando perse nella gara secca interna contro il Carpi, ed avrebbe incontrato ai quarti una squadra di Lega Pro e poi il Milan debolissimo di allora in semifinale. Quest’anno non vedo chance di vittoria della manifestazione, anche perchè ai quarti incontreremmo eventualmente la Lazio in gara secca all’Olimpico, e semmai poi un’altra ancora più forte, in gara doppia in semifinale. Ma siccome vincere aiuta a vincere, mercoledì con la Sampdoria voglio vedere una squadra motivata, con un turnover utile ma non massiccio, che punti appunto a passare il turno con tutte le sue forze, anche per tenere alto il morale.

Giancarlo Sali

Comments

comments