Sabatino Durante, intermediario di mercato di primo livello, nonché numero 1 in fatto di calciomercato sudamericano, ha parlato poco fa in esclusiva ai microfoni di Labaro Viola.

Ciao Sabatino, c’eravamo sentiti 2 mesi fa in merito a Vitor Hugo e mi sembra che la tua condivisibile disamina di allora si sia rivelata assolutamente azzeccata. Una volta trovato il ruolo giusto, il difensore brasiliano ex Palmeiras sta offrendo delle buone prestazioni.

Vitor Hugo è un vero mancino, in una difesa a 4 sul centrodestra quindi è normale che soffrisse, centrale puro o nel centrosinistra di una difesa a 3 invece può offrire il meglio di sè. E’ sicuramente un buon giocatore, un profilo interessante, molto simile ad Astori, anche se rispetto all’italiano è più aggressivo e marcatore. Non è un fuoriclasse, ma nel campionato italiano può fare la sua figura.

La Fiorentina non può tesserare nuovi extracomunitari a gennaio, ti risulta però qualche movimento particolare in Sudamerica per giugno?

Corvino ha i suoi canali, ed ora lui ed il suo staff sono ancora in fase di studio ed osservazione, ma credo che tra febbraio e marzo la Fiorentina invierà qualche suo emissario ufficiale sia in Brasile che in Argentina, per verificare certi profili che sono stati proposti e che comunque sono stati già visionati in video.

Qualche nome?

Quelli non li faccio nemmeno sotto tortura (ride, ndr).

A gennaio in Europa si possono comunque trovare i calciatori giusti per il ruolo di terzino sinistro e centrocampista/regista, dove i viola risultano oggi carenti?

Non credo che sarà un mercato aggressivo, ma questo è un discorso che vale per la Viola e per qualunque altra squadra di Serie A. Sarà un calciomercato di attesa, alla ricerca dell’occasione giusta, perchè poi i movimenti più grossi, come sempre, avvengono a giugno. Ma senz’altro la Fiorentina farà qualcosa che serve in entrata anche a gennaio.

Chiudiamo con una previsione da addetto ai lavori: si aspetta dei risultati positivi da parte della Fiorentina nei prossimi 2 incontri contro le 2 milanesi, oggi in difficoltà?

Senz’altro sì. La Fiorentina, dopo un normale periodo di fasatura iniziale, sta piano piano migliorando e non può che crescere ancora nella seconda parte della stagione, ne sono convinto. Quindi mi aspetto dei risultati positivi anche nelle prossime 2 gare, che non vuol dire per forza che ci saranno 2 vittorie, ma comunque 2 prestazioni di rilievo, che a volte sono più significative dei 3 punti stessi.

Giancarlo Sali

Comments

comments