Queste le parole rilasciate a Tuttosport dall’ex calciatore di Juventus e Fiorentina Di Livio: “E’ arrivato il momento di chiudere tutto e annullare definitivamente il campionato. Non ha alcun senso giocare, la gente a tutto sta pensando tranne che al campionato. Non si sa quando si potrà riprendere, si accavallerebbero tante partite e si andrebbe a mettere in difficoltà tutto il sistema calcio tenendo presente che l’anno prossimo ci sarà l’Europeo. Quindi penso che sia corretto annullare la stagione e pari e patta per tutti ripartendo verso luglio o agosto. Solo così il calcio italiano si potrà salvare”.

“Oggi tutti guardano al proprio orticello. Capisco tutto, ci sono interessi economici ma bisogna comprendere che nessuno voleva questa situazione e nessuno si deve offendere”. 

“Ogni calciatore dovrebbe avere la coscienza, l’orgoglio e l’onore di autotassarsi. Il 25% non rovinerebbe nessuno, questo sforzo aiuterebbe il calcio, il Paese e l’economia tutta. Io al posto loro l’avrei fatto molto volentieri”. 

“Io a volte Lotito non lo capisco. Credo che prima del calcio debbano venire fuori altri valori, come la salute. Lotito a volte mi sfugge e ripeto faccio fatica a capirlo. Bisogna fare le cose per bene e fermarsi. Preferisco ricominciare serenamente una nuova stagione, pulita e lineare”.