1 Agosto 2021 · 00:03
28.7 C
Firenze

Di Livio: “Firenze ha bisogno di fatti. Ribery può essere il CR7 della viola. Vero colpo? Tenere Chiesa”

Queste le parole di Angelo Di Livio, ex calciatore di Fiorentina e Juventus a La Gazzetta dello Sport: “La Fiorentina, non c’è dubbio rischia di più. La solidità della Juve non dipende dall’allenatore: funziona la società, il resto viene da sé. Certo, Sarri troverà qualche difficoltà, ma sarà protetto dall’ambiente. Per i viola no, tutto è diverso e bisogna fare in fretta: Firenze ha bisogno di tanti fatti e poche parole. Ma a Commisso dobbiamo riconoscere un merito: ha ridato passione ed entusiasmo. Commisso è un tipo simpatico, genuino, come piace a me. Ribery, anche se non è giovanissimo, può essere in piccolo quello che Cristiano è stato per la Juve: il talento su cui tutti puntano gli occhi. E il francese una piazza così passionale forse non l’ha mai vissuta. Ma il vero colpo di Commisso è l’aver tenuto Chiesa. Fede l’ho visto crescere, da bambino giocava con mio figlio dietro alla porta del Franchi: so bene quanto possa ancora dare. Ma da Sottil a Castrovilli, Montella ha tanti giovani di qualità: a lui il compito, non facile, di amalgamarli in tempi rapidi. Non so se Chiesa andrà alla Juve il prossimo anno, di certo è un giocatore da Juventus. Dovrà valutare lo spazio che eventualmente avrebbe a Torino o, nel caso scegliesse l’Inter, la sua compatibilità nel 3-5-2 di Conte. A me interessa che resti in Italia: un giocatore così non possiamo perderlo”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO