3 Luglio 2022 · 19:22
37.8 C
Firenze

D’Amico: “I presidenti americani nel calcio italiano vogliono solo costruire impianti e fare business”

Il procuratore D'Amico ha parlato delle presidenze americane, come quella di Commisso, nel mondo del calcio italiano

Il procuratore Andrea D’Amico ha parlato ai microfoni del Corriere del Veneto. Queste le sue parole che toccano anche i temi di casa Fiorentina:

“Oggi tra A e B sono già 12 le proprietà americane ma sono destinate ad aumentare. La Lega Calcio, il luogo dove si decidono le sorti del calcio italiano, presto sarà controllata da loro. Vogliono l’Italia innanzitutto per costruire stadi e centri sportivi di proprietà. La compravendita di calciatori è un grande business se pensiamo che Vlahovic è costato una pipa di tabacco alla Fiorentina, che lo ha rivenduto a 70 milioni; o che ci sono medi club di serie A che fanno 50-60 milioni di plusvalenze ogni anno. Infine c’è un ritorno di immagine e imprenditoriale legato all’Italia in sé. Siamo un Paese turistico, con eccellenze eno-gastronomiche e un patrimonio storico e artistico inestimabile”.

HA PARLATO IKONE’

Ikonè onesto: “Dopo le prime gare giocate male ero incazz***. Devo tirare di più in porta per migliorare”

 

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO