28 Gennaio 2022 · 06:21
8.2 C
Firenze

Criscitiello: “Gattuso mai convinto della Fiorentina. Società senza rispetto dei ruoli e chiarezza”

Michele Criscitiello è tornato sulla rottura tra la Fiorentina e Gattuso, un matrimonio che non sarebbe mai dovuto nascere secondo il giornalista

Ecco quello che scrive il direttore di TMW e Sportitalia Michele Criscitiello riguardo Gattuso e la Fiorentina nel suo editoriale su TMW

“Parlare prima è sempre bello, seppur rischioso. La fotografia di Gattuso e la Fiorentina ve l’abbiamo fatta il giorno prima della firma. Una fotografia in bianco e nero che non avrebbe avuto alcun motivo di essere scattata. E’ importante conoscere persone e società per dare una chiave di lettura anticipata. E’ finita come peggio non poteva. Scusate, non è mai iniziata. E, come scritto da tre settimane, non doveva mai iniziare. Gattuso è un precisino. Uno che è cresciuto nel Milan di Berlusconi e Galliani e vuole tutto organizzato alla perfezione. Cocciuto e maniacale. La Fiorentina non l’aveva presa in considerazione fino al sabato prima di Napoli-Verona. Poche ore prima c’era stata la conferenza di Commisso dove ha sparato contro tutti e Gattuso avrà pensato nella sua testa “questo è pazzo, chi vuoi che vada ad allenare la Fiorentina il prossimo anno…”. Poi ha subito il colpo (di sole) della mancata qualificazione Champions, gli insulti social di De Laurentiis e il martedì senza essere convinto ha detto sì alla Fiorentina perché era inutile aspettare la Lazio che aveva, ufficiosamente, confermato Inzaghi. Poi è saltato il banco. Gattuso ha commesso l’errore di dire subito sì a chi non amava, la Lazio si è liberata e Rino ha sbattuto il muso sull’osso della fiorentina. Nel club viola c’è troppa confusione per fare le cose fatte bene, Commisso non ha ancora capito le dinamiche del calcio italiano dove il rispetto dei ruoli è fondamentale. La vicenda Gattuso, non giudicando chi ha torto o ragione, non è uno spot all’immagine della società” conclude Criscitiello.

IL RETROSCENA DI PEDULLÀ: “MENDES ACEVA CHIESTO ALLA FIORENTINA 10 MILIONI DI COMMISSIONI PER OLIVEIRA”

Il retroscena di Pedullà: “Mendes aveva chiesto alla Fiorentina 8 milioni di commissione per Oliveira”

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO