Corvino non sente ragioni: nessuna contropartita dal Milan, 30 milioni o Kalinic non si muove da Firenze

I profili di Bacca e Niang non entusiasmano, l'unico modo per strappare Kalinic ai viola è soddisfare la richiesta della Fiorentina

0
132
Firenze, stadio Artemio Franchi, 13.05.2017, Fiorentina-Lazio, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

La vicenda di mercato che vede come protagonista Nikola Kalinic continua ad andare avanti ed oggi emergono nuovi risvolti piuttosto interessanti. Infatti, secondo quanto riportato l’edizione odierna di Tuttosport, pare che il direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina, Pantaleo Corvino, non sia affatto intenzionato a sottostare alle condizioni del Milan, intenzionato ad arrivare all’attaccante croato inserendo nell’affare alcune contropartite tecniche che di conseguenza ridurrebbero sensibilmente la cifra corrisposta alla Fiorentina.

Pertanto i profili di Bacca, per il quale comunque persisterebbero alcuni problemi legati all’ingaggio, e Niang, non intenzionato a far ritorno in Italia dopo l’esperienza in Premier League, non sembrano suscitare particolare entusiasmo nella squadra di mercato della società gigliata. La volontà dei viola e di Corvino è quindi più che chiara: nessuna contropartita tecnica e senza il pagamento dei 30 milioni, cifra attorno alla quale la Fiorentina stima la valutazione di Kalinic, quest’ultimo non si muoverà da Firenze.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.