Torna di moda il made in Italy e la Fiorentina del futuro parlerà un po’ più italiano. Dal tecnico Poli, proseguendo con un buon gruppo di giocatori: Sportiello, Astori, Chiesa, Saponara e l’ultimo arrivato Benassi. Un gruppetto che rappresenta l’ossatura viola e ha il sogno comune di entrare in pianta stabile in nazionale in vista del Mondiale in Russia del 2018.

Cinque titolari su undici saranno italiani, un netto cambiamento rispetto all’ultima stagione, quando la Fiorentina risultava essere fra le prime dieci esterofile fra tutti i campionati europei. Ora Corvino è al lavoro per far arrivare l’unica candidatura tricolore rimasta, ovvero Politano, una pista che però si è raffreddata.

Corriere fiorentino

Comments

comments