23 Ottobre 2021 · 00:57
13.7 C
Firenze

Conte si conferma, flop in Europa anche con l’Inter. Ultima nel girone. 0-0 contro lo Shakhtar

Non va oltre lo zero a zero l'Inter di Antonio Conte in Champions League contro lo Shakhtar, passa il Real come prima, Borussia secondo

Terracciano, secondo portiere viola, titolare contro l'Inter

L’Inter è eliminata dall’Europa. Dalla Champions League, ovviamente, ma il quarto posto nel girone non regala neanche il salvagente Europa League. Il tutto nonostante i presupposti, ovvero una partita dominata contro lo Shakhtar e il successo del Real Madrid sul ‘Gladbach. Lo 0-0 maturato contro gli ucraini a San Siro è a pietra tombale sulla campagna europea nerazzurra.

Primo tempo a fortissime tinte nerazzurre. L’Inter parte forte, lo Shakhtar viene meno alla propria idea di calcio e si schiera con un prudentissimo 5-4-1. Al 7′ Barella sguscia via e mette in mezzo, velo di Lukaku e girata fulminea di Lautaro che si stampa sulla traversa. Il Toro è pimpante e pericoloso e 10 minuti dopo spara fuori da buona posizione. Le occasioni si susseguono, ma prima De Vrij in mischia e poi Skriniar da fuori non riescono a trovare la via del gol. Lo Shakhtar continua nella sua difesa a oltranza senza impensierire i nerazzurri, che anzi ancora con Lautaro e con Gagliardini collezionano altre due occasioni (non sfruttate) prima dell’intervallo.

Dopo un primo tempo al servizio della squadra, il belga decide di mettersi in proprio. E in 3 minuti colleziona due ottima palle gol, entrambe di testa. Ma Trubin, soprattutto sul secondo intervento, si supera e mette in angolo.

L’occasione è una gestione disattenta di una seconda palla da parte di Young. L’inglese perde il controllo e lancia il contropiede in superiorità numerica dello Shakhtar che porta alla doppia conclusione: la prima parata da Handanovic, la seconda alta di poco. Il tutto immediatamente dopo l’ennesima occasione Inter, con Brozovic che calcia bene da fuori ma trova la deviazione in angolo di Bondar.

Man mano che passano i minuti l’Inter perde lucidità e convinzione. Anche se i cambi di Conte in parte rivitalizzano la squadra: negli ultimi minuti di partita si vedono in campo Sanchez, Perisic, Eriksen, Darmian e D’Ambrosio. Ed è soprattutto il Nino Maravilla ad impensierire lo Shakhtar: prima con un colpo di testa alto, poi con un altro che impatta sul compagno Lukaku, casualmente sulla traiettoria del tiro. Un episodio decisamente sfortunato, visto che tutto lascia pensare che il tiro sarebbe finito in rete. Al terzo minuto di recupero ci prova Eriksen dal limite dell’area ma Trubin si supera in angolo. E dopo 6’ di recupero l’arbitro Vincic fischia la fine su risultato di 0-0. Il racconto di Tuttomercatoweb

GRASSIA CONSIGLIA: “FIORENTINA, PRENDI ICARDI. LO STIPENDIO LO PAGA IL PSG. BASTA VECCHI, SERVONO TOP PLAYER”

Grassia: “Basta giocatori vecchi, servono top. Fiorentina, prendi Icardi. Il Psg lo regala con pochi soldi”

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO