Paolo Condò, nel post partita di Inter-Fiorentina, ha detto la sua sulla gara. L’opinionista di Sky Sport si è espresso anche sul calcio di rigore assegnato da Mazzoleni sul finire del primo tempo: “Vitor Hugo sfiora il pallone con il polpastrello della mano. Il polpastrello però, fa parte della mano, quindi il calcio di rigore ci sta”.

Prosegue con una riflessione personale: “La mia parte maliziosa, tuttavia, mi dice che questo rigore è il frutto di quello che non fu concesso all’Inter contro il Parma. Non voglio parlare di compensazione ma, se fosse stato concesso il penalty per il mani di Di Marco, questo non sarebbe mai stato fischiato”.