Ha fatto un’altra spedizione a Bagno a Ripoli ieri mattina Rocco Commisso, tornando a far visita al sindaco Francesco Casini il quale ha confermato che l’iter per il nuovo centro sportivo viola sta procedendo in linea con il crono-programma, in modo da permettere l’inizio dei lavori a settembre. Dopo l’incontro il presidente della Fiorentina ha fatto visita anche ai terreni dove sorgerà il centro.

«Fino ad oggi tutto è stato fast – ha detto Commisso – e abbiamo acquistato i 25 ettari di terreno a prezzi giusti e siamo contenti dell’accoglienza che ci è stata data. Tutti stanno lavorando velocemente per poter iniziare i lavori entro la metà di settembre. Questo è un grandissimo investimento, si arriverà come minimo a 70 milioni. Lo stadio? Si va avanti e speriamo che la politica ci aiuti. In Italia ci sono troppi poteri, ognuno ha il suo titolo e le sue esigenze. Ho incontrato più volte i sindaci qui in 6 mesi, che in America in 25 anni. Lo stadio a Bagno a Ripoli? Io lo farei e abbiamo anche l’opzione per comprare ancora più ettari, ma mi è stato detto che qui non è possibile».

Corriere dello Sport