14 Aprile 2021 · 00:00
8 C
Firenze

Commisso: “Grazie ragazzi. E’ stato bellissimo vedervi alzare la coppa”

Commisso ha commentato la vittoria della primavera della Fiorentina della Coppa Italia.

Queste le parole del Presidente, Rocco Commisso, dopo la vittoria della Coppa Italia Primavera contro l’Hellas Verona:

“Grazie ragazzi, siete stati bravissimi! E’ stato bellissimo vedervi alzare al cielo la coppa!
Vorrei abbracciarvi tutti, a uno a uno, per la conquista di questo trofeo!
Un grande risultato che per voi rappresenta solo l’inizio di quella che vi auguro sarà una carriera che vi regalerà le soddisfazioni e gli obiettivi che immaginate e che meriterete.
Complimenti al Mister Aquilani e al suo Staff. Ci siamo sentiti prima della gara con tutti, non avrebbe potuto iniziare meglio il suo nuovo incarico.
Non voglio dimenticare anche Emiliano Bigica, è grazie al suo prezioso lavoro se abbiamo avuto oggi la possibilità di poterci giocare questa finale.
Ottenere risultati nel Settore Giovanile è molto importante. Il calcio a questo livello è ancora un sogno e una speranza.
Noi abbiamo intenzione di mettere delle basi importanti, per fare crescere calciatori e calciatrici sia dal punto di vista atletico che umano.
Il centro sportivo di Bagno a Ripoli nascerà, speriamo, anche con questi obiettivi.
Dedico questo primo trofeo ai ragazzi e a tutto il gruppo che lo ha meritatamente conquistato, a tutta la Famiglia Viola e ai nostri tifosi, come segnale di buon auspicio per la stagione che sta per iniziare”.

Fonte: Violachannel

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Sconcerti: “Retrocederà una fra Fiorentina e Cagliari, sono le peggiori. Vlahovic? È normale che vada via”

Mario Sconcerti è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per parlare dei temi caldi in casa Fiorentina

Inizia il Ramadan per Ribery, non potrà nè mangiare nè bere durante il giorno fino al 12 maggio

E' iniziato il Ramadan e anche Franck Ribery, calciatore della Fiorentina, è pronto per osservare la tradizione musulmana. Il francese ne ha dato annuncio...

CALENDARIO