Borja Valero è il nome più ricorrente non solo a Firenze ma anche nei media nazionali. Va via? Resta? Le voci sono tante ma il presidente della Fiorentina Mario Cognigni ieri ha parlato chiaro “Borja Valero? Nessuno è in vendita, ma chi resta lo deve fare convinto. Bernardeschi? Se non accetta il rinnovo panchina o cessione”

Queste parole sono chiarissime. Tra l’altro Borja Valero, e questo lo possiamo dire con certezza, vuole rimanere a Firenze. Lo ha anche comunicato a Stefano Pioli nel loro primo contatto telefonico.

I giornali però continuano a raccontare di un centrocampista viola sempre più vicino al passaggio all’Inter. La paura di tanti tifosi è che si tratti proprio di una trappola per il centrocampista spagnolo. Corvino vuole venderlo per risparmiare e per fare una squadra tutta sua. Molti tifosi pensano sia tutto un modo per far risultare agli occhi della piazza che alla fine sia stato lo stesso Borja Valero a volere la cessione e a spingere per questa.

Ieri il presidente viola lo ha ribadito per la seconda volta, Borja Valero non si muove da Firenze. La prima volta era stata solo qualche giorno fa a Sportitalia.

Ma le parole di Cognigni sono anche un segnale per tutti. La Fiorentina non è un supermarket. Vale per Borja, vale per Kalinic e vale per Bernardeschi. Proprio per quanto riguarda il numero dieci viola resta molto difficile pensare che, in caso di mancato rinnovo, ci sia una permanenza in panchina. La cessione sarebbe quasi ovvia. Ma con quelle parole Cognigni ha voluto far capire chi comanda, un messaggio sia per le pretendenti, sia per il calciatore.

 

Flavio Ognissanti

Comments

comments