Oreste Cinquini, ex direttore sportivo della Fiorentina, ha parlato dell’attualità viola e della recente inchiesta emersa per merito di alcuni quotidiani rumeni sul sempre più forte legame tra il manager Fali Ramadani e il club viola: “Agenti ed intermediari fanno parte del mondo del calcio, negli ultimi anni questo fenomeno è ulteriormente cresciuto. Molta gente ci guadagna usando solo il telefono, ma quando fai entrare in casa tua certe persone diventa difficile la gestione. E’ un problema del sistema calcio in generale, non di una singola società calcistica. Ogni dirigente porta avanti i propri metodi. Alla Fiorentina io e Antognoni lavoravamo con tutti ma rispettando i ruoli, per noi contavano solo gli interessi della società. Noi avvisavamo sempre Cecchi Gori che ci dava il via libera per le trattative”.

Fonte: Radio Bruno Toscana