Chiesa, Bernardeschi e non solo. Tutti i fratelli viola in giro per l’Italia

Non solo Federico Chiesa, la Fiorentina di talenti in giro per l'Italia ne ha parecchi. Tutti sotto la lente di ingrandimento

0
270
Firenze, stadio Artemio Franchi, 12.12.2016, Fiorentina-Sassuolo, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Questo l’articolo di Gianpaolo Marchini sulla Nazione, che parla di giovani viola sparsi in giro per l’Italia:

Il coraggio di lanciare i giovani. Quante volte abbiamo sentito questa frase per i talenti appena usciti dai settori giovanili e che chiedono spazio. Ma dire che un allenatore ha il coraggio di affidarsi a un ragazzino spesso si associa a un pensiero fuorviante: ‘questo non vale un granchè, ma almeno ho il coraggio di buttarlo dentro’.

Prendiamo Chiesa. Sousa lo fa giocare perché pensa che in questo momento sia il migliore della rosa, in quel ruolo. Indipendentemente dall’ età. Nel calcio, però, è talmente facile sbagliare che per avere più certezze e fare valutazioni appropriate si usa la vecchia (ma sempre valida) strada di mandare i giovani in prestito nei campionati minori. Formula forse ormai lisa che riassume un concetto più ampio, seguita anche dalla Fiorentina. Sono tante le pianticelle sparse in giro per la penisola che si stanno ritagliando spazi importanti.

Il più interessante è Jaime Baez (22 anni) che con la maglia dello Spezia sta disputando una stagione tutto sommato positiva, avendo giocato 878’ minuti in 19 partite, con un gol, correndo lungo la fascia di sinistra. Il suo valore attuale di mercato è di circa un milione e 300 mila euro.

Le cifre raccontano tanto, ma non tutto, considerato che alla basa della scalata del Benevento c’è anche Lorenzo Venuti, un classe 1995 che nella linea difensiva giallorossa copre il lato destro. Il tecnico Baroni si fida ciecamente di lui, tanto da tenerlo in campo 83 minuti a partita, nelle 23 giocate.

Meno impiegato il compagno Ricardo Bagadur, difensore centrale che ha avuto poche opportunità per mettersi in mostra. Ma di lui si dice che sfonderà. La sua Ternana è in piena lotta per non retrocedere, ma Jacopo Petriccione (classe 1995) è uno dei perni del centrocampo umbro, con 24 presenze, un gol e 2 assist nei 1897 minuti in cui è stato in campo.

Questi erano i ragazzi in prestito in serie B. In Lega Pro c’è un’altra pattuglia interessante. Su tutti Andy Bangu (classe ’97) che, nonostante il campionato in salita della Reggina, sta giocando con continuità al centro del centrocampo granata. Per lui, in 1506 minuti di utilizzo – divisi nei 22 incontri disputati – ci sono anche tre reti.

Dietro a lui Simone Minelli all’AlbinoLeffe (21 presenze per 709’), Saverio Madrigali a Cosenza (6 presenze per 426’). Gioca a sinistra nella difesa della Pistoiese Luca Zanon (14 e 1125’), mentre Nicolò Gigli è a Matera (6 e 243’). Ha giocato decisamente di più Marco Berardi (19 e 1453’) segnando anche un gol con la maglia del Tuttocuoio.

A loro bisogna anche aggiungere i vari Hagi, Mlakar, Maganjic, Baroni, Perez e Diakhate che nella Fiorentina di oggi ci sono già.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.