Ceccarini: “Gaspar è viola al 100%, quasi fatta anche per Diallo. Berna? È più no che si”

"Su Kalinic c'è il Milan, per i sostituti si pensa a Simeone e Pavoletti. Badelj e Ilicic? Al momento nessuna offerta ufficiale"

0
406

L’esperto di mercato Niccolò Ceccarini è intervenuto ai microfoni di Radio Blu: “Bernardeschi? La risposta del giocatore sul rinnovo proposto dalla Fiorentina dovrebbe arrivare dopo gli Europei U21, quindi entro giugno e prima del ritiro di Moena. Il fatto che abbia chiesto questa proroga è un segnale negativo, siamo più sul ‘no’ che sul ‘sì’. L’Inter? I nerazzurri piace molto, sarebbero disposti a mettere sul piatto 40 milioni di euro più un giocatore. All’estero ci sono il Chelsea ed il Psg”.

Prosegue su altre questione legate al mercato viola: “Ilicic e Badelj? C’è molto movimento, ma non ci sono offerte ufficiali al momento”.

Spende alcune parole anche su Kalinic: “Kalinic? La Premier League è una destinazione gradita, ma starei attento al Milan, che ha perso Morata e sta provando a prendere Belotti. Attivare all’attaccante del Torino, però, è complicato. Magari potrebbero pensare di pensare di prendere André Silva insieme a Kalinic”.

E su altri attaccanti recentemente accostati alla Fiorentina: “Simeone? Sarebbe un profilo ideale. Credo che la Fiorentina ci stia lavorando, ma lo sta facendo anche il Watford. Attenzione anche a Pavoletti, una pista non tramontata. In questo caso l’ostacolo è l’ingaggio”.

Conclude con alcuni chiarimenti sul mercato in entrata: “Mercato in entrata? Gaspar è preso al 100%, mentre su Diallo siamo in dirittura di arrivo, non ci sono difficoltà. Costeranno complessivamente 8 milioni di euro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui