Prima doppietta in carriera in Serie A, vittoria contro la Fiorentina. Il momento di Lucas Castro e del suo Chievo è sicuramente eccezionale, e della sua straordinaria partita proprio l’argentino ha parlato, a ripetizione, nelle ultime ore, al canale ufficiale gialloblu ed al Corriere di Verona. Queste le sue parole:

“Quello di domenica è un giorno che rimarrà a lungo nella mia mente, è un successo che serve per crescere ancora di più e per lavorare tranquilli. Sono contento per la vittoria, per la doppietta e per la classifica. E’ tutto importante per essere lassù quella con la Fiorentina è stata la mia prima doppietta in Serie A, mi ha dato una gioia impressionante. Sul primo gol ho avuto un po’ di fortuna perché ho calciato una palla sporca, sul secondo gol il cross è stato perfetto così come il colpo di testa. Rimarrà a lungo nella mia mente. Il successo contro la Fiorentina serve per crescere ancora di più e per lavorare tranquilli. La strada è quella giusta, ne sono certo, dobbiamo solo continuare così”.

“Sul primo gol sono stato sorpreso dallo sbaglio del difensore viola (Biraghi ndr): la palla mi è arrivata sul petto e ne ho approfittato per stoppare la palla e calciarla in porta. Ho avuto anche un po’ di fortuna, perché ho calciato la palla in modo sporco. L’azione del secondo gol è stata molto bella: il cross di Hetemaj è stato perfetto, così come il mio colpo di testa. Durante l’intervallo avevo detto a Hetemaj di crossare perché la Fiorentina a volte dormiva sulla destra. Lui mi ha detto ‘ok, tu buttati che io la metto’. Mentre rientravamo in campo gliel’ho ripetuto: “Hete, se fai un bel cross ti faccio doppietta”. Un minuto dopo è successo… così siamo pari con il mio assist a Genova”.

 

Comments

comments