Tra Crotone e Spal, la Fiorentina ha fatto un solo punto. Uno.

Partiamo da qui, da due flop netti che la squadra viola ha avuto contro due avversari nettamente più scarsi.

Nel primo tempo di oggi, la Fiorentina ha fatto 0 tiri in porta su azione mostrando in fase offensiva troppa confusione, tanta voglia ma zero tiri. Il gol della squadra di Semplici ha poi evidenziato e aggravato tutto questo.

L’aspetto che più preoccupa però e il fatto che questa squadra non abbia uno stralcio di gioco e di idea tattica. Nel primo tempo Gil Dias e Chiesa hanno cambiato posizione almeno 3/4 volte senza trovare mai davvero la giusta posizione e Simeone è stato lasciato sempre li troppo solo.

Vero, questa è una squadra fatta male.

Non ci sono terzini all’altezza, manca un regista, manca un’ala da opporre a Chiesa. Insomma, se hai 120 milioni, ne spendi 70 e, tranne 3/4 acquisti, fai una squadra di così basso livello, il problema si chiama anche mercato figlio dei disastri di Corvino.

Questo però non può giustificare una squadra che fa questa fatica contro la Spal o che perde contro il Crotone.

Ormai non siamo più ad agosto, Pioli ha in mano questa squadra da più di 3 mesi e questa non può e non deve essere la Fiorentina, con tutti i difetti e i problemi che ci sono. Dalla proprietà assente in poi.

Serve una riflessione seria e vera.

Il modulo scelto è il 4-3-3? Benissimo. Vengano fatti acquisti seri e sensati per il 4-3-3. In questo momento non ci sono giocatori per questo modulo, ma mancano anche i pezzi per fare il 4-2-3-1.

Qual è il modulo giusto e gli uomini giusti? Tocca a Pioli scoprirlo. Oggi l’entrata di Saponara ha dato qualità al gioco. Sarà questo il futuro? Chi lo sa. Ma questa non può e non deve essere la Fiorentina, per Pioli il tempo della comprensione sta scadendo…

 

Flavio Ognissanti

Comments

comments