Di Gabriele Caldieron

Il magico e meraviglioso mondo del calciomercato, dove in ogni momento può accadere l’impossibile, dove si sogna ad occhi aperti dove, con l’entusiasmo si può fare anche mille abbonamenti in un giorno (vedi oggi la Fiorentina), accade di fare anche analisi di questo genere immaginando alcuni giocatori con la valigia in mano pronti ad accasarsi in riva d’Arno.

Partiamo dal nuovo nome: Javier Pastore, meglio noto come “El Flaco”. Il giocatore attualmente in forza alla Roma, classe ‘89, è un trequartista argentino di assoluto tasso tecnico. Fenomeno nel Palermo, bene al PSG, poi la parabola discendente (dovuta soprattutto a problemi fisici) ed il suo approdo in giallorosso. Diciamo subito: Montella non ama i trequartisti, non utilizza moduli con giocatori di quelle caratteristiche. Ma Pastore è un’idea specie per la sua “fame di rilancio” che potrebbe portarlo a cambiare squadra, sposando un progetto tecnico come quello viola che porterebbe l’argentino a riadattarsi magari come mezz’ala, un ruolo che ha già interpretato… Lo stipendio? 3.5 mln di euro l’anno per un contratto fino al 2023 pesante per Pallotta e soci, ed il giocatore è in uscita. Contributo della Roma e smussamento di stipendio? Può darsi, ma noi riportiamo ciò che ci è noto: Pastore in uscita? Fiorentina alla finestra.

Daniele De Rossi: sulla stessa falsariga viene da pensare ad un altro giocatore famelico di rivincita: De Rossi. Il centrocampista vuole far capire a tutti, che è ancora un signor giocatore, capace nel 2006 di alzare la coppa del mondo al cielo. La trattativa va avanti, il Milan non molla ma Firenze potrebbe essere la culla giusta: qui avrebbe un posto da titolare (o quasi) e di sicuro leader nello spogliatoio.

Mario Balotelli: l’eterno giocatore da rilanciare, l’eterno talento e genio incompreso, eternamente “grullo” e a Firenze questi tipi di giocatori vanno a nozze: Socrates, Edmundo, Mutu… E chi più ne ha… Più ne metta. Balotelli è un giocatore che se gestito a livello comportamentale ti può portare i tanto agognati 20/30 gol stagionali, cosa che per gli attuali attaccanti viola (Simeone e Vlahovic) suona come utopia. Che sia Firenze la sua “ultima spiaggia” per conquistarti anche l’europeo? Chissà…

Sogniamo, pensiamo, valutiamo e vi interroghiamo: chi tra questi vorreste?