Il giocatore della Juventus Federico Bernardeschi ha rilasciato un’intervista a Sky, in cui ha parlato della scomparsa di Davide Astori, compagno nella Fiorentina e nella Nazionale: “Il dolore c’è, esiste e c’è ancora. Ho fatto una preghiera quando se n’è andato, non mi ha attenuato il dolore ma ho pregato affinché lo accogliessero, io credo in questo. Questa secondo me è una cosa importante, poi ovviamente il dolore rimane e non te lo può far andare via niente. Se hai qualcosa in cui credere ti senti protetto, un qualcuno che ti stia vicino nei momenti difficili. Ha lasciato un insegnamento a tutto lo sport: l’integrità. Uno sportivo leale. Personalmente ho avuto la fortuna di conoscerlo, di giocarci insieme e condividerci momenti bellissimi: questo nella vita non ha prezzo, quando ti porti dietro delle cose che ti restano è un qualcosa di speciale. Ti arricchiscono la persona, l’anima: questo mi ha lasciato Davide”.

Calciomercato.com