Queste le parole di Kwadwo Asamoah a InterTV a margine della vittoria per 2-1 sulla Fiorentina. “Stiamo crescendo tanto, il campionato non è facile e ci vuole gente di grande mentalità – dice il ghanese -. Può succedere che subiamo un gol, ma non si deve mollare perché le partite durano 90 minuti. Importantissima questa mentalità. La sfida con Chiesa? Sì, è forte. Ho giocato già molte volte contro di lui, è intelligente e ha gamba. A un certo punto però non lo sopportavo più perché andava sempre giù senza che io facessi nulla”.

Internews.com