23 Aprile 2021 · 19:37
20.3 C
Firenze

Analisi Udinese: Fisicità e grande equilibrio tattico. Lavoro delle punte fa perdere lucidità sotto porta

La Fiorentina gioca ad Udine contro l' Udinese, in un match tra 2 squadre che si equivalgono sia per punti che per reti segnate

Firenze, stadio Artemio Franchi, 08.02.2020, Fiorentina-Atalanta, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

UDINESE-FIORENTINA: PRECEDENTI E STATISTICHE

VITTORIA CON MAGGIOR SCARTO IN SERIE A:
1992-1993: Udinese-Fiorentina 4-0 1’, 45’ e 60’ Branca (U), 88’ Balbo (U)
1956-1957: Udinese-Fiorentina 2-5 1’ Montuori (F), 10’ Lindskog (U), 29’ Secchi (E), 45’ Montuori (F), 67’ Julinho (F), 82’ rig. Cervato (F), 86’ Virgili (F)

RISULTATO PIÙ FREQUENTE:
Udinese-Fiorentina 2-2 (7 volte)

PARTITA CON IL MAGGIOR NUMERO DI GOL:
Udinese-Fiorentina 2-5 1’ Montuori (F), 10’ Lindskog (U), 29’ Secchi (E), 45’ Montuori (F), 67’ Julinho (F), 82’ rig. Cervato (F), 86’ Virgili (F)

STATISTICHE IN SERIE A (UDINESE IN CASA)
Giocate: 44
Vittorie Udinese: 15
Pareggi: 17
Vittorie Fiorentina: 12
Gol Udinese: 61
Gol Fiorentina: 55

STATISTICHE IN SERIE A (TOTALI)
Giocate: 89
Vittorie Udinese: 20
Pareggi: 27
Vittorie Fiorentina: 42
Gol Udinese: 103
Gol Fiorentina: 152

PUNTI DI FORZA

Giocatori di grande struttura fisica, capaci di vincere la stragrande maggioranza dei duelli in campo e di offrire più soluzioni di gioco alla squadra.

Grande applicazione nel “rincorrere” anche da parte di chi ne ha meno nel proprio DNA, rendendo la squadra “operaia” sotto tutti gli aspetti.

Esterni molto abili a coprire l’intera fascia laterale arrivando spesso al cross. L’Udinese è la terza squadra che effettua più cross in Serie A.

Giocatore ChiaveRodrigo De Paul. Un giocatore di grande qualità, destinato a calcare palcoscenici importantissimi. Negli ultimi tempi è migliorato molto nella fase di non possesso, offrendo un contributo importante alla squadra anche senza la palla fra i piedi. Le sue abilità di inserimento, nell’assist per i compagni e nel tiro dalla distanza, lo rendono uno dei migliori giocatori del campionato italiano per rendimento. De Paul è in pianta stabile nella top 10 dei giocatori per “passaggi-chiave” in Serie A.

PUNTI DI DEBOLEZZA

Giocatori di centrocampo che, seppur applicandosi, lasciano molti spazi in zona di rifinitura. Molte volte si lasciano “ingolosire” dalle situazioni, lasciando sguarnita la zona di competenza.

La qualità di gioco della squadra, può migliorare, soprattutto nella propria metà campo, dove il palleggio è quasi inesistente.

I raddoppi sugli esterni in fase di non possesso, diverse volte non avvengono, questo per via del sistema di gioco che, con i soli 3 centrocampisti non riescono per tutta la gara a scivolare sui lati del campo verso i possessori.

Gli attaccanti sprecano troppo in fase realizzativa, per via di un gioco che crea loro un dispendio fisico importante. Con costruzione diretta in meno si potrebbero risparmiare energie agli attaccanti, che arriverebbero più lucidi in fase realizzativa.

Si passa troppo poco attraverso i mediano e questo non offre una buona alternativa alle giocate dirette per gli attaccanti o al gioco sugli esterni.

CONSIDERAZIONI

L’ Udinese é una formazione che fa della propria fisicità e del grande equilibrio tattico i punti di forza più evidenti, ma non gli unici.

La formazione friulana ha anche la caratteristica di occupare molto bene tutte le zone del campo, questo grazie al sacrificio di tutti i propri calciatori, anche quelli con doti spiccatamente offensive di correre a ritrose per chiudere spazi e campo, creando una sorta di muro dove la transazione avversaria spesso va a sbattere.

Ha inoltre esterni in grado di coprire bene tutta la fascia contribuendo sia alla transizione positiva che a quella negativa. Hanno inoltre la capacità di trovare spesso la linea di fondo e di effettuare traversoni molto più insidiosi e meno leggibili rispetto a quelli fatti dalla tre quarti campo.

La transizione positiva é affidata prevalentemente ai piedi deliziosi di quel Rodrigo Depaul seguito a lungo nelle scorse sessioni di mercato anche dalla Fiorentina. Sarà certamente un osservato speciale.

Molto spesso però i centrocampisti bravi negli inserimenti, si lasciano ingolosire dalle palle in area avversaria e spesso lasciano notevoli spazi centrali, favorendo quindi le ripartenze della squadra avversaria.

Mancano inoltre spesso i raddoppi sulle fasce, quindi gli esterni in fase passiva spesso rischiano di essere messi in mezzo dalla manovra avversaria.

Infine agli avanti viene chiesto un importante lavoro tattico che comporta una forte dispersione di risorse fisiche e questo comporta mancanza di lucidità sotto porta.

MARZIO DE VITA

LEGGI ANCHE PRANDELLI: “NOI PENSIAMO AL CAMPO, LA SOCIETÀ AL FUTURO. SALVEZZA? NON MI SENTO TRANQUILLO”

Prandelli: “Noi pensiamo al campo, la società al futuro. Salvezza? Non mi sento tranquillo”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Sportmediaset, la Fiorentina è interessata al portiere Cragno del Cagliari

Secondo quanto riportato da Sportmediaset, il portiere del Cagliari, nato a Fiesole, Alessio Cragno, è cercato da moltissimi club italiani e europei. In Italia...

Superlega, Commisso non aveva bisogna di dire la sua. In America si batte da 4 anni per lo stesso concetto

In questi giorni parecchie testate giornalistiche hanno dibattuto sul perché la Fiorentina non avrebbe detto la sua sulla vicenda "Superlega". Ebbene, facendo seguito all'intervista rilasciata...

CALENDARIO