7 Marzo 2021 · 22:14
7.8 C
Firenze

Analisi del match: primo tempo di grande sostanza ed equilibrio, dopo la seconda rete finisce la partita

Nonostante la netta sconfitta, la Fiorentina ha fatto vedere una ritrovata compattezza ed una manovra a tratti gradevole

Foto di proprietà di ACF Fiorentina. Riproduzione vietata ©

La Fiorentina esce sconfitta per 2-0 dall’anticipo del Franchi, tuttavia nonostante il risultato negativo ed in considerazione delle assenze, si può registrare comunque, anche alcuni elementi positivi.

Innanzitutto la prestazione di Martinez Quarta, ottimo sia in fase passiva che in fase di spinta. Questo ragazzo argentino sta sorprendendo tutti e la sensazione é che non sarà semplice toglierlo dalla formazione iniziale. É infatti l’unico componente della linea arretrata, capace di impostare con buone giocate la manovra ed aggiungere imprevedibilità, anche nella metà campo avversaria.

Positive anche le prestazioni di Amrabat e Bonaventura. Il primo é stato una vera e propria diga, riuscendo quasi da solo a rallentare il palleggio interista per tutto il primo tempo, rendendolo perlopiù inconcludente e privo di ritmo. Jack Bonaventura invece ha dato buone geometrie e tempi giusti alla manovra, oltre a questo ha dimostrato, di vedere la porta più e meglio degli attaccanti.

La Fiorentina per tutto il primo tempo é riuscita a mantenere un buon equilibrio ed a legare bene il reparto di centrocampo, con la linea di difesa, tanto é vero che il gol dell’Inter, nasce soltanto grazie ad un ritardo nell’uscita in pressione che, é avvenuta con troppa poca veemenza. La linea di pressione al momento del calcio di Barella, era infatti ancora all’interno dell’area di rigore.
Il centrocampista ha fatto un gol capolavoro ma ha avuto tutto il tempo di preparare il gesto tecnico e prendere la mira.

La voglia di rimettere in piedi la partita ha giocato forse un brutto scherzo al mister, infatti é apparso troppo rischioso il cambio Borja- Kouamé e forse, sarebbe stata più opportuna la sostituzione di Eysseric. Nel secondo tempo dopo il secondo gol sostanzialmente non c’è stata più partita e l’unico interesse é stato vedere esordire in maglia viola, Kokorin e Malcuit.

Il primo da rivedere, in quanto troppo lontano da una condizione fisica decente, il secondo seppur senza fare chissà quali giocate, ha dato l’impressione di essere fisicamente più avanti. Potrebbe esser quell’elemento in grado di ricoprire bene una zona di campo, da troppo tempo a Firenze sguarnita.

La Fiorentina esce sconfitta nettamente, ma come detto, alcuni elementi positivi si sono registrati ed allora portiamoli a casa, in vista della trasferta di Genova.
Forza ragazzi

MARZIO DE VITA

LEGGI ANCHE PAGELLE VIOLA: QUARTA E JACK SUGLI SCUDI. BENE ANCHE AMRABAT, MALE EYSSERIC

PAGELLE VIOLA: QUARTA E JACK SUGLI SCUDI. BENE ANCHE AMRABAT, MALE EYSSERIC

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

La formula per restare in A esiste 3×12=36/2=18+26=44 ma i numeri non bastano, serve altro

Sembrava che i botti fuori al centro sportivo avessero funzionato, e invece abbiamo ripreso gol nel finale Può sembrare una formula magica ma è solo...

Chi è in difficoltà va aiutato, non minacciato. A fine anno i conti. Commisso e Pradè colpevoli

La situazione è delicatissima. Oggi rispetto alle partite precedenti la Fiorentina, ai suoi limiti, ci ha aggiunto anche la paura di sbagliare, di giocare,...

CALENDARIO