20 Luglio 2024 · Ultimo aggiornamento: 10:59

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Alle Iene la denuncia dell’Arbitro: “Era rigore per la Fiorentina sul fallo Bastini-Ranieri. Non guarda la palla”
News

Alle Iene la denuncia dell’Arbitro: “Era rigore per la Fiorentina sul fallo Bastini-Ranieri. Non guarda la palla”

Redazione

6 Febbraio · 17:01

Aggiornamento: 6 Febbraio 2024 · 18:32

Condividi:

Torna a parlare l'arbitro anonimo a Le Iene, con nuove segnalazioni su episodi controversi. Nel mirino anche Fiorentina-Inter.

Torna a parlare a “Le Iene” l’arbitro anonimo che da un po’ di tempo sta denunciando errori ripetuti tra la classe arbitrale italiana. Nell’intervista si è parlato anche della partita della Fiorentina contro l’Inter.

In queste giornate ci sono stati episodi degni di nota?

“Per esempio, due giornate fa, durante Fiorentina-Inter, in cui non è stato concesso un calcio di rigore evidente a favore della Fiorentina, per una trattenuta prolungata da parte di Bastoni sul giocatore della Fiorentina Ranieri.

In questa azione Bastoni non si preoccupa mai di arrivare a contendere il pallone, ma solo di ostacolare il suo avversario. Qui il VAR Marini sarebbe dovuto intervenire per far rivedere l’azione ad Aureliano, l’arbitro in campo, che commette anche un altro errore: non fischia calcio di rigore per l’uscita di pugno del portiere dell’Inter Sommer sull’avversario Nzola, colpisce la palla e poi anche la testa dell’avversario. Qui correttamente il VAR ha chiamato l’arbitro a rivedere la sua decisione errata e infatti Aureliano è stato costretto a concedere il rigore.

Da notare che invece un episodio molto simile in Cagliari-Milan della passata stagione, cioè l’uscita di pugno di Maignan su Lovato, non fu punita né dall’arbitro né dal VAR. Come vedete episodi simili, quasi identici, una volta il VAR interviene, l’altra no. I tifosi non capiscono, ma vi assicuro neanche noi arbitri”.

E durante l’ultima giornata ci sono stati altri errori?

“Purtroppo sì, in Napoli-Verona c’è un evidente fallo da rigore per intervento di Cabal che con la sua gamba destra colpisce la gamba destra di Kvarathskelia prima di toccare il pallone. Tecnicamente l’azione è da inquadrare in due fasi: è nella prima fase che scatta la punibilità, perché il difensore crea un danno all’attaccante.

Il fatto che nella seconda fase il difensore tocchi anche il pallone non è rilevante ai fini del decretare o no il calcio di rigore. Qui l’arbitro valuta erroneamente il contatto come non falloso, ma inspiegabilmente anche il VAR non interviene. Eppure, le immagini sono chiare e inequivocabili”.

Perché secondo lei Marelli ha fatto questa sorta di marcia indietro?

“L’unica cosa che davvero è cambiata è che Marelli nel 2020 non aveva ruoli ufficiali, oggi invece commenta i casi da moviola per DAZN. Forse preferisce mantenersi al di fuori delle polemiche”.

A riportarlo TuttoMercatoWeb

LEGGI ANCHE: OPEN VAR DI DAZN, IL RIGORE PER LA FIORENTINA

A Open Var il rigore di Fiorentina-Inter: “Non conta se Sommer prende la palla, dà pugno a Nzola”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio