A poco meno di tre mesi dalla riapertura del mercato estivo, la Fiorentina inizia già a programmare la prossima stagione. Nei piani del club viola c’è senza dubbio l’innesto di un difensore centrale di qualità ed esperienza, che vada a rinforzare da subito un reparto che perderà quasi sicuramente una colonna portante come Gonzalo Rodriguez, in scadenza a fine stagione. Il nome in cima alla lista della dirigenza gigliata è quello di Vitor Hugo, possente centrale del Palmeiras, come vi abbiamo raccontato in esclusiva nelle scorse ore.

La Fiorentina, come detto, vuole un difensore pronto da subito, non solo di prospettiva. Con il club paulista i contatti sono già stati avviati in modo concreto. Il classe 1991, con contratto in scadenza nel 2020, era già stato seguito con particolare attenzione dai viola nella scorsa estate, ma il tentativo con proposta da 7 milioni era stato prontamente respinto. Adesso ci sono i margini per definire e chiudere la trattativa con il club brasiliano. In casa viola, infatti, la fiducia sta aumentando: nei mesi precedenti Vitor Hugo era stato blindato dal suo club, ora ci sono importanti segnali di apertura che potrebbero presto rivelarsi decisivi.

Vitor Hugo Franchescoli de Souza, meglio noto come Vitor Hugo, nasce a Guaraci, in Brasile, il 20 maggio 1991. Cresce calcisticamente tra le fila del Santo André, società dell’omonima città carioca, dove il difensore resta fino al 2011. Dopo aver ottenuto ottimi risultati nelle giovanili del Santo André, Vitor Higo si trasferisce all’età di 20 anni allo Sport Club di Recife, con il quale colleziona 20 presenze e 3 gol. Non male per un giovane difensore alle prime armi con certi palcoscenici. I successivi due anni li passa girovagando per il Brasile, giocando per l’Ituano prima e per il Ceará poi. Nel 2013 arriva la chiamata dell’America Mineiro, società di Belo Horizonte. Con la maglia dei Coelho si guadagna da subito una maglia da titolare, giocando con continuità e mettendo in mostra tutto il suo potenziale. In due stagioni colleziona ben 73 gettoni, siglando 6 reti (in totale sono 26 gol i gol in carriera).

Numeri importanti, che certificano la crescita esponenziale del difensore con il vizio del gol. Prestazioni che non sfuggono all’occhio vigile dei top club brasiliani: nel dicembre del 2014 ecco la grande occasione targata Palmeiras. L’esordio con i Verdao arriva il 31 gennaio dell’anno seguente, nella sfida del Campionato Paulista vinto 3-1 contro l’Audax. Il primo gol arriva poco dopo, nel big match contro il Santos, altra gemma da ricordare nella carriera del granitico difensore. Con la maglia del Palmeiras vince la Coppa del Brasile nel 2015 e Brasilerao nel 2016, competizioni giocate da assoluto protagonista. Nel frattempo Vitor Hugo, finito nel mirino della Fiorentina, continua a stupire: nelle ultime due stagioni nel campionato carioca ha realizzato ben 13 gol, diventando una colonna inamovibile della propria squadra. Difensore centrale roccioso dal fisico possente (188 centimetri per 180 kg), abile a giocare sia sul centro destra che sul centro sinistra del pacchetto arretrato, Vitor Hugo ha tutte le carte in regola per sfondare anche in Italia.

Destro puro, molto forte fisicamente ma allo stesso tempo reattivo nel leggere lo sviluppo dell’azione, il classe 1991 è sicuramente un calciatore già rodato nonostante un’età non esattamente avanzata. Nel corso della sua esperienza in Brasile ha messo in mostra il suo grande potenziale: forza aerea, tempismo negli interventi e una grandissima personalità. Qualità importanti che potrebbero fare al caso della Fiorentina, alla ricerca di un innesto importante nel reparto difensivo. Vitor Hugo ha infatti quell’affidabilità ed esperienza necessarie per fare il salto di qualità immediato a qualsiasi retroguardia del campionato nostrano. Ecco perché la Fiorentina si è mossa con largo anticipo per cercare di chiudere l’operazione con il difensore carioca con il vizio del gol.
Alfredopedullà.com

Comments

comments