Alla scoperta della nuova cittadella della Fiorentina. Tra stadio moderno, piazze e spazi verdi…

Lo stadio sarà alto 40 metri, uno spazio totale di 48 ettari in cui ci sarà tutto il mondo viola. Musei, ristoranti, alberghi, spazio verde...

0
408

Questo è ciò che scrive La Repubblica sul nuovo stadio della Fiorentina, un progetto immenso:
“Non assomiglierà a nessuno dei grandi stadi europei, anche se forse i più vicini per stile potrebbero essere quelli di Monaco, Bilbao, Bordeaux, Nizza. Massiccio per dimensioni, due anelli da 40 mila posti, aggraziato nelle movenze, con la copertura hi tech, in un materiale chiamato “Efte”, trasparente. Il disegno dell’involucro è simile a un fiore, almeno per la linea ondulata, avvincente l’effetto che fa: si solleva a 40 metri da terra, come fosse un sipario sospeso nel vuoto.

E poi il wifi in curva, palchi vip ad appena 7 metri dal campo da gioco, un ristorante da 1.300 metri quadrati con vista partita e altri 10 punti ristoro dentro lo stadio, un nuovo museo della Fiorentina da 700 metri quadrati, il Fiorentina store, 7mila metri quadrati di spazi per eventi. Ma di certo, più dell’impianto in sé, ad affascinare nel grande progetto sui 48 ettari della Mercafir che lo studio Rolla di Torino ha consegnato è il contorno: una grande piazza da 30 mila metri quadrati all’ingresso, un centro sportivo accanto, il 30% delle superfici totali a verde, 700 posti auto con 100 punti ricarica elettrici, 1.000 spazi custoditi per le bici, 3.000 pannelli fotovoltaici per garantire almeno in parte l’efficienza energetica della struttura, che utilizzerà l’acqua piovana per l’irrigazione.

Quel che cambierà, se mai il nuovo stadio sarà realizzato, sarà il volto stesso di Novoli. E con esso l’immagine della città. «Non sarà una cattedrale nel deserto», promette già Nardella. E menomale visto che la spesa prevista supera i 420 milioni (4 mila posti di lavoro attivabili). Una suggestione? Immaginate di transitare in macchina sul viale Guidoni diretti all’autostrada: a destra non vedrete più le porte sbarrate del mercato ortofrutticolo ma ad un centinaio di metri di distanza lo stadio e una grande gradinata pavimentata per arrivarci. Occorrerà salire di qualche metro per arrivare all’impianto: circa 6 metri rispetto al livello strada. È come se lo stadio fosse sospeso su un gigantesco piedistallo sopraelevato rispetto al piano di campagna (la strada), mentre il campo da gioco sarà all’altezza del piano strada, per garantire l’effetto profondità, come fosse un’arena”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui