26 Febbraio 2021 · 14:24
16.3 C
Firenze

Accordo trovato, Pjaca è della Fiorentina. Prestito oneroso con diritto di riscatto, la Juventus ha detto si

Pantaleo Corvino l’hanno spuntata:, questa settimana Marko Pjaca sarà un acquisto viola. Quella per l’attaccante croato, che di suo aveva messo da tempo il trasferimento a Firenze in cima alle preferenze personali, sembrava una trattativa chiusa e fallita. Sembrava che la Fiorentina avesse mollato la presa, sembrava tutto finito e invece Marotta e la Juventus si sono convinti, dopo che senza esito sono state le altre trattative: Pjaca sarà il rinforzo atteso da Stefano Pioli, perché Pjaca ha bisogno di giocare e allora via libera alla Fiorentina. In queste ore, in questi giorni, entro questa settimana.

È la formula scelta è il prestito oneroso, definita tra le parti con cui il vice campione del mondo vestirà la maglia viola per la stagione 2018-19, quindi un equo compromesso tra il prestito con diritto di riscatto a cui era rimasto sempre vincolato Corvino per esigenze di budget, ma forte del sì incondizionato di Pjaca e del suo procuratore Naletilic che poi ha fatto la differenza, e il prestito con obbligo di riscatto a 22 milioni altrettanto fermamente stabilito come condizione sine qua non dalla Juventus.

Poi, la svolta. Infruttuosi i tentativi della Sampdoria e, viceversa, immutata la volontà di Pjaca di legarsi al progetto-Fiorentina dove trova un posto “sicuro” nel tridente tutto freschezza e qualità con Simeone e Chiesa, tenace l’ostinazione di Corvino: tutto insieme ha contribuito a minare le certezze della Juve, al punto tale che l’ennesima chiacchierata-confron to ha prodotto ciò che la Fiorentina auspicava da settimane. Pjaca arriva a Firenze.

Nel corso dei mesi sarà ridiscussa la formula che assicura il 22enne “esploso” nella Dinamo Zagabria alla Fiorentina. Per adesso, l’accordo è per il prestito oneroso che sarà quantificato nell’incontro risolutivo che avverrà nelle prossime 24-48 ore e solo con il campionato che andrà avanti sarà deciso il resto dell’accordo nei termini economici: alla Fiorentina va bene così, alla Juventus anche. I viola hanno il rinforzo che volevano con tutte le forze ad un esborso contenuto, i bianconeri si garantiscono la possibilità di monetizzare comunque la cessione godendo di un “anticipo” gradito. E il calciatore, a cui va dato atto di aver mantenuto fede alla parola data, troverà l’ambiente e la squadra giusti per giocare con continuità.

Lo avevamo scritto un mese fa, leggi l’anticipazione di Labaroviola di un mese fa

Corriere dello Sport

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Atalanta, altra grana nello spogliatoio. Gasperini e la lite con Ilicic: si rischia un nuovo caso Gomez

Il Secolo XIX in edicola questa mattina dedica uno spazio alla Dea con il titolo seguente: "Atalanta, Gasperini litiga anche con Ilicic. Si rischia...

Dall’Inghilterra, Milenkovic, il Manchester United ha avviato i contatti: Fiorentina chiede 35 milioni

Secondo il Sun, il Manchester United ha avviato i contatti con l'entourage di Nikola Milenkovic, il contratto del difensore serbo scadrà nel 2022. Il...

CALENDARIO