Siamo abituati ad ergerci al di sopra di tutto. Firenze non merita ciò! Urgono rinforzi subito, l’anonimato incombe inesorabile…

Meritiamo di più!

0
494
Firenze, stadio Artemio Franchi, 23.02.2017, Fiorentina-Borussia, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Credetemi vorrei spazzare via in poche parole ogni sentimento di rabbia, rancore o svogliatezza ma… Non si può.
Non si può perché è il calciome…Anzi, il supermercato Fiorentina. Adesso basta, il tifoso è stufo… E pensare che sarebbe bastato tale Emre Mor giovane talentuoso del ’97, per far tornare un attimo di brio, di emozioni… Proprio quelle per il quale vive un tifoso.
Poco più di 11.000 abbonamenti, sconforto in città, rabbia e… Il campionato che s’avvicina inesorabile. Pioli è un predicatore in un deserto terreno di gioco, Astori il condottiero di una creatura senza capo né coda, Corvino il dirottatore che entrando in cabina di comando fa cambiare la rotta verso il peggio, i Della Valle desaparecidos, Cognigni ricercato da “Chi l’ha visto”. E parafrasando un altro programma televisivo, questo calciomercato sembra come il Grande Fratello: ogni settimana se ne va uno…
Scherzi (e c’è poco da ridere) a parte, urgono immediatamente dei rinforzi, altrimenti si prospetta un campionato più che anonimo. Firenze vuole e merita d’essere protagonista, il “partecipare” lo lascia agli altri. Il fiorentino vive per ergersi al di sopra degli altri, come il David si erge maestoso al piazzale nel guardar Firenze, siamo fatti così… Ma in pochi lo capiscono, specie un pugliese e due marchigiani alla guida della Fiorentina. Ah, badate bene, nessun riferimento denigratorio verso chi tifa viola lontano da Firenze, anzi… Vi stimo come non mai. Torniamo a noi: I Della Valle hanno fatto tanto bene a Firenze, ma adesso sembrano tirare i remi in barca, speriamo che i “botti buoni” arrivino in coda e che ciò che ho scritto adesso, alle 01.00 di una calda notte fiorentina, possa divenire cyberspazzatura e che questo campionato ci porti dove meriti: “In giro per il mondo…”

Gabriele Caldieron

Sponsor Autoè

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui