“Vittoria sofferta, Borja fondamentale ha giocato con la febbre. Jovetic arriva per farci vincere”

Parla Sousa: "Corvino mi ha promesso che non saranno venduti i titolari e così sarà. Gli infortunati.."

A fine gara ha parlato Paulo Sousa, queste le sue parole dopo la vittoria contro il Chievo Verona:

In sala stampa: “Siamo entrati bene in partita, ma siamo stati costretti a fare tre sostituzioni e non abbiamo potuto dare la freschezza giusta nella ripresa. Il Chievo è una squadra organizzata e ci ha messo in difficoltà. Abbiamo dimostrato carattere e qualità, nel finale abbiamo gestito bene ed abbiamo meritato la vittoria”.

Sugli infortuni: “Sono cose che capitano, non è un campanello di allarme. È stata una partita intensa. Vecino si è fatto male subito, dobbiamo valutare. Sanchez ha avuto i crampi, non dovrebbe essere nulla di grave”

Sulla formazione iniziale: “Le mie scelte nascono dal lavoro settimanale, si sono allenati bene. Ho abbassato Alonso perché conosce bene la difesa”

Su Lezzerini: “Non ci sono gerarchie, Dragowski si è infortunato nel precampionato. Lezzerini sta crescendo e conosce bene la squadra”

Su Milic e Sanchez: “Sono soddisfatto di come si sono integrati, hanno portato qualità al gioco e sono stati decisamente

Su Badelj: “Sono scelte tecnico-tattiche, in base a quello che vedo durante la settimana”

A Sport Mediaset : “Infortuni? Non ci hanno dato la possibilità di riposarci nel momento giusto per prendere le decisioni giuste. Però abbiamo meritato la vittoria, nel finale potevamo controllare meglio, ci sono stati dei buoni momenti dove avevamo più equilibro per controllare una gara contro una squadra equilibrata, compatta dall’inizio alla fine e molto energica come hanno dimostrato i contrasti in cui i nostri sono rimasti infortunati.

Resteranno i migliori come ha assicurato Corvino? Certo, lui ha dimostrato questo fino ad oggi, si è esposto più volte, di conseguenza, non possiamo pensare il contrario.

Rossi, mai scattata la scintilla? E’ scattata dal primo giorno, un ragazzo a livello emozionale e fisico in grande difficoltà, abbiamo lavorato per metterlo a suo agio, la squadra ha cercato di aiutarlo ma abbiamo preso una decisione corretta nei suoi confronti. Gli auguro il meglio, perché è un grande ragazzo.

Il rientro di Borja Valero? E’ molto importante per la Fiorentina, conosce spazi, tempi di gioco, si fa vedere quando la squadra ha bisogno e contro la Juve era un giocatore fondamentale, lo cercano tutti, porta importanza nel nostro gioco. Ieri ha avuto la febbre ma si è messo a disposizione nonostante le difficoltà. Sono contento che ci sia e che ci possa aiutare.

Le voci su Kalinic? E’ un grandissimo giocatore, ha fatto una stagione straordinaria. E’ arrivato in un campionato che gli dà la possibilità di giocare ad alto livello e anche le altre squadre lo hanno notato. Già da diversi anni lo seguivo, tantissimi allenatori vorrebbero lavorare con lui.

L’arrivo di Jovetic?E’ importante integrarlo nella squadra per aiutarlo a giocare bene e per aiutarci a vincere”

 

Dichiarazioni registrate da Firenzeviola.it

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments