Le proiezioni sui convocati e sulle novità scritte sul taccuino di Ventura, volevano Chiesa in Nazionale maggiore già a ottobre. Poi il ct ha preso altre decisioni, senza comunque trascurare la promozione del talentino viola. Anzi, l’appuntamento giusto, quasi una formalità, sarebbe dovuto essere quello di novembre. Adesso. Ma la sorte c’ha messo lo zampino proiettando l’Italia verso un play off qualificazione che rende così decisivo il nuovo appuntamento per Ventura e il gruppo azzurro.

Così decisivo che anche l’esperimento Chiesa pare (ovviamente) già rinviato. Ok, fino a quanto il ct non avrà presentato la lista dei convocati, Federico può giustamente sperare nel salto dall’Under 21 alla Nazionale maggiore, ma è evidente che la sfida con la Svezia non è proprio la più adatta per gettare nella mischia giovani promesse o talenti da conservare e far maturare con gelosia. Dunque, salvo sorprese, il sogno azzurro di Chiesa da domani – quando arriveranno i convocati per lo spareggio con la Svezia, sembra destinato a slittare alla prossima occasione. Sicuramente al 2018, quando l’azzurro… maggiore, con o senza partecipazione al Mondiale in Russia, andrà a colorare anche la maglia di Federico.

La Nazione

 

Comments

comments