Il derby parte lento, con il Milan che aspetta dietro e lascia l’iniziativa ad un’Inter non troppo convinta. Candreva al quarto d’ora duetta con Borja Valero e con un morbido destro scheggia la traversa. Il Milan non innesca mai Suso e André Silva, mentre i nerazzurri aumentano i ritmi e al 28’ passano. D’Ambrosio per Candreva, che fa due passi e mette un cross fantastico in mezzo per il preciso tap-in di Icardidi destro.

L’1-0 colpisce il Milan e carica l’Inter, che gioca 10 minuti di altissimo livello. Proprio poco della fine della prima frazione, però, i rossoneri di Montella hanno occasione per il pareggio: Kessiè infila per Borini, che tira di destro, para Handanovic, poi di testa ancora Borini mette sull’esterno della rete. Sipario di un primo tempo a chiare tante nerazzurre.

Nella ripresa Montella inserisce Cutrone per Kessié e il Milan cambia marcia. Nei primi 10 minuti i rossoneri creano quattro nitide occasioni: Silva centra il palo (poi Musacchio insacca ma in netto fuorigioco), Suso impegna Handanovic da fuori, Borini lo imiti, Cutrone non centra la porta con un bel sinistro su cross di Rodriguez.

Preludio del pareggio che arriva al 56’: Suso si accentra e piazza un mancino angolatissimo, che beffa Handanovic. Vecino ha subito dopo l’occasione del 2-1, ma mette largo. Poi Handanovic compie un miracolo su Bonaventura e nella ripartenza l’Inter raddoppia: Perisic si invola a sinistra e crossa per il grande destro coordinato di Icardi, che firma la sua doppietta e sentenzia ancora la sua leadership a centro area. Finita? Nemmeno per sogno. Il Milan non molla e all’80’ pareggia. Rodriguez apre per Borini, che crossa per il sinistro di Bonaventura: deviazione, para Handanovic, palla sul palo e poi Handanovic la trascina dentro. Nel finale però nuove emozioni. Rodriguez stende D’Ambrosio e procura il rigore che Icardi trasforma. 3-2, tripletta, serata magica. L’Inter vince il derby.

 

Eurosport.it

Comments

comments