30 Luglio 2021 · 18:46
33.9 C
Firenze

Una buona Fiorentina non sfonda: con la Juve è pareggio al Franchi (0-0)

dal nostro inviato al Franchi – Paolo Lazzari 

Un’ottima Fiorentina pareggia contro la Juventus: al Franchi meglio la viola, ma finisce 0-0. 

Montella sceglie la mossa a sorpresa: 3-5-2 con coppia d’attacco formata da Ribery e Chiesa. Sarri, invece, non cambia: consueto 4-3-3 con gli stessi interpreti dell’ultima gara giocata prima della sosta per le nazionali. 

Subito out Douglas Costa: infortunio per lui, entro Bernardeschi, sommerso dai fischi. Primo squillo Juve con una punizione di Ronaldo al quarto d’ora, ma la barriera dice di no. Clamoroso al 18’: Szczesny rinvia addosso a Chiesa e per un niente la palla non entra in porta. Viola che adesso spinge: ancora il portiere bianconero protagonista, costretto a toglierla in scivolata dal sinistro di Ribery. Ancora viola: Castrovilla sfonda centralmente e serve Chiesa largo, palla a Ribery che conclude, ma Szczesny para sul suo palo. Dall’altra parte replica la Juve, con un bolide da fuori di Alex Sandro che Dragowski respinge con i pugni. 

Altra chance incredibile per la viola: Ribery allarga per Dalbert, palla in mezzo, ma Pezzella cicca l’appuntamento con un rigore in movimento. Meglio la viola, fin qui. Ancora Chiesa, dai 25 metri: destro parato. Il 25 viola si prende anche un giallo, nell’azione seguente, per un calcio a palla lontana su De Ligt, dopo che i due si erano già scontrati duramente in precedenza. Sempre viola: Ribery ricama per Dalbert, ma il suo colpo di testa viene parato da Szczesny. Altro cambio per la Juve, a ridosso del finale di primo tempo: dentro Bentancur al posto di Pjanic. 

Si riparte: Juve subito pericolosa con una conclusione da interno area di Bernardeschi, murato da Caceres. Replica la viola, con una botta a giro di Badelj dal limite, ma la palla si impenna. Fiorentina ancora vicina al vantaggio un minuto dopo, quando Chiesa lavora un pallone sulla destra e serve in mezzo l’accorrente Castrovilli, che impatta male il pallone. Terzo cambio per infortunio nella Juve: esce Danilo, entra Cuadrado. Fiorentina che rischia di sbloccarla, ancora una volta, con Chiesa: sinistro dal limite deviato in angolo da Szczesny. A metà ripresa ecco anche il primo cambio viola: dentro Boateng, esce per fine autonomia un ottimo Ribery. Brivido per Montella intorno al 70’, perché Khedira serve Ronaldo libero di colpire a porta vuota, ma Pezzella salva tutto anticipando il lusitano. Il centrale argentino esce poi all’82’ per Ceccherini. Squillo Juve a cinque dal termine, con Matuidi in mezzo per Ronaldo che rovescia, ma la palla si alza sopra la traversa. Quando ci si approssima allo scadere Montella getta nella mischia anche Zurkowski al posto di Castrovilli, che esce tra gli applausi convinti del Franchi. 

Nel finale sussulto viola per la girata di Boateng, ad un passo dal palo. Finisce così: la Fiorentina merita, ma non sfonda.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Sky Sport, Friburgo e Anderlecht sulle tracce di Kouamè: futuro dell’attaccante dopo Tokyo2020

Secondo quanto raccolto da Sky Sport, Friburgo ed Anderlecht sono sulle tracce di Christian Kouamè

Di Marzio: “Niente Fiorentina e Milan per Lovato, va all’Atalanta per 11 milioni”

Niente Fiorentina per il difensore classe 2000 Mattia Lovato che si accasa all'Atalanta per una cifra complessiva di 8 milioni più 3 di bonus. Secondo...

CALENDARIO