Non è un Mihajlovic nostalgico e in vena di complimenti quello che si presenta in conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Torino. Diverse le stoccate lanciate del tecnico serbo alla sua vecchia squadra. «Quella viola è una buona squadra, ma non al nostro livello. Se siamo al completo siamo più forti di loro.

Purtroppo però non siamo al completo. Anche loro, come noi, vogliono puntare all’Europa, vedremo chi ce la farà» ha dichiarato con la sua consueta sicurezza.  Nessun timore quindi di scatenare le ire dei sui vecchi tifosi, che probabilmente non gli riserveranno un’accoglienza calorosa.

Nemmeno i suoi vecchi giocatori escono immuni dal ciclone serbo. «Tra Babacar e Simeone conosco meglio il primo, somiglia a Balotelli per il modo di giocare». Se fosse un complimento o meno è una libera interpretazione.

Un bel rischio, quello preso da Mihajlovic nel fare delle dichiarazioni così tanto forti, visto gli ultimi risultati non particolarmente brillanti del suo Torino. Vedremo se la squadra viola sarà in grado di rispedire la carineria con gli interessi al mittente nella partita di questa sera.

 

La Nazione