Un matrimonio che s’ha da fare. Quello tra la Fiorentina ed Eusebio Di Francesco, attuale allenatore del Sassuolo, sembra un rapporto soltanto rimandato. Lui sarà al Franchi lunedì prossimo da avversario, ma non ha mai fatto mistero di apprezzare le lusinghe nemmeno troppo velate provenute da Firenze nell’ultimo anno. Un identikit perfetto, il suo, specialmente perché molto apprezzato dai Della Valle: mai banale eppure mai sopra le righe, fautore di un calcio creativo e pragmatico al contempo. Tutte cose che probabilmente Pantaleo Corvino gli ha ribadito ieri sera, quando si è fermato a parlare con lui al premio Maestrelli. Perché il rapporto con Sousa e tutto fuorché idilliaco e perché giugno dista appena sei mesi.

 

 

Comments

comments