Questo l’articolo del Corriere fiorentino sull’allenamento a porte aperte

Più che un abbraccio, una stretta di mano. Appena 250 tifosi hanno raccolto l’invito della curva Fiesole, in occasione dell’allenamento a porte aperte che la Fiorentina ha svolto ieri pomeriggio allo stadio Franchi. Il sostegno non è mancato, così come la volontà da parte dei gruppi organizzati di dimostrare vicinanza alla squadra in un momento così delicato della stagione.
Tra le cause della mancata partecipazione, oltreal freddo, anche i recenti risultati della squadra e le continue polemiche, che in parte hanno anche allontanato il pubblico fiorentino.

Qualche tirata d’orecchio però, per Paulo Sousa: «Meno interviste e più pallone», si è sentito dalla Maratona. Della serie pensiamo più al calcio e meno al futuro di Bernardeschi, al dibattito tra sogni e realtà e al rinnovo di Gonzalo sono solo le ultime in ordine di tempo. Ieri pomeriggio alcuni calciatori hanno svolto solo una minima parte di seduta seguendo un programma già definito (Astori, Borja Valero, Ilicic e Bernardeschi) c’è chi invece è stato protagonista assoluto, come prevedibile. È il caso del capitano Gonzalo Rodriguez, reduce da una giornata impegnativa sul suo futuro e alle prese anche con la prima reazione della tifoseria: «Firma il contratto, Gonzalo firma il contratto», hanno ulrato i tifosi, mentre l’argentino ha risposto salutando e ringraziando, senza ovviamente dire una parola.

Comments

comments