Tuttosport in prima pagina, Bernardeschi preferisce la Juventus, Corvino vuole solo alzare il prezzo

Secondo quanto riportato da Tuttosport a breve ci sarà un incontro tra Marotta e Corvino per il talento della Fiorentina

TuttoSport 3 Luglio 2017

Beppe Marotta tra qualche giorno tratterà con il direttore generale viola Pantaleo Corvino. Che da parte sua ha già alzato il muro della Fiorentina: «Bernardeschi è un prodotto del nostro vivaio, quindi per noi è incedibile», ha dichiarato ieri sera nel corso della Domenica Sportiva. Un muro la cui presenza ha lo scopo di stimolare la Juventus a sfoderare tutto il proprio arsenale economico per provare ad abbatterlo. Perché abbattuto può essere, ma la società bianconera ha intenzione di riuscirci con meno dei 50 milioni che costituiscono il prezzo da tempo fissato dalla Fiorentina. Prezzo sicuramente trattabile fino a 40 milioni più bonus, magari anche oltre. Certo non fino ai 30 più bonus già offerti dalla Juventus, che tra qualche giorno rilancerà sulla cifra fissa e discuterà sui bonus. Il sì potrebbe arrivare anche avvicinandosi ai 40.

Oltre che di prezzo fisso e di bonus, Marotta e Corvino parleranno probabilmente anche di eventuali contropartite tecniche. I due nomi più caldi in questo senso sono quelli di Stefano Sturaro e Tomas Rincon. Entrambi apprezzati dal dg viola e dal suo tecnico Stefano Pioli, alla Fiorentina sarebbero utili per rimpiazzare il partente Milan Badelj. C’è anche un altro nome che però il dg viola potrebbe mettere sul tavolo: quello di Riccardo Orsolini, fresco capocannoniere del Mondiale Under 20 che la Juventus si è assicurata da tempo. Ala destra di ruolo ma mancino di piede come Bernardeschi, otto gol e sei assist nello scorso campionato di Serie B con la maglia dell’Ascoli. La Fiorentina potrebbe vedere in lui l’erede ideale del suo numero 10, ma quasi certamente la Juventus rifiuterà di perderlo a titolo definitivo.

Che il contatto fissato per i prossimi giorni sia quello risolutivo o no, il destino di Bernardeschi sembra ormai sempre più tinto di bianconero. Oggi o più probabilmente domani l’entourage del giocatore comunicherà l’intenzione di non accettare il rinnovo del contratto in scadenza nel 2019, peraltro chiara da tempo visto che l’offerta viola era rimasta senza risposta per settimane. Un no che rafforza la posizione bianconera visto che questa è l’ultima sessione di mercato in cui la Fiorentina può cedere il numero 10 senza trovarsi con l’acqua alla gola. Un vantaggio anche per il Chelsea, rivale più agguerrita dell’Inter, ma alla quale il giocatore preferisce la Juventus.
Tuttosport

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments