20 Settembre 2021 · 14:27
23.8 C
Firenze

STADIO PIÙ PICCOLO, L’ULTIMA IDEA DELLA FIORENTINA CHE SAREBBE UN TORTO A FIRENZE

di Flavio Ognissanti

Il nuovo stadio e la cittadella viola. Un progetto da quasi 600 milioni di euro. Il progetto definitivo sarà consegnato entro maggio, i carotaggi sono già iniziati sul terreno interessato. I Della Valle sono pronti per questo grande progetto.

Quando sarà pronto?

Questo dipende dal comune, quando l’area sarà consegnata alla Fiorentina allora da quel momento potranno davvero iniziare i lavori per la realizzazione.

Ma una questione sta emergendo nell’ultimo periodo. Si sta pensando di costruire uno stadio più piccolo di 40 mila posti, così sarebbe previsto dall’attuale progetto, si sta dunque pensando a questa modifica nell’attuale progettazione.

Questo ridimensionamento del numero dei posti è dovuto alla volontà di avere sempre uno stadio pieno in ogni ordine di posto. Ma il problema è che con uno stadio più piccolo di 40 mila posti Firenze sarebbe automaticamente tagliata fuori da una possibilità di ospitare una finale europea o una partita di mondiale e/o europeo.

Significherebbe togliere alla città di Firenze una bella e importante vetrina anche economica e commerciale.

La riflessione è poi quella che in questa stagione la media spettatori viola raggiunge quasi 30 mila spettatori a partita al Franchi. Nonostante un periodo storico non felicissimo, nonostante uno stadio che non offre confort e soprattutto senza copertura, il la media dei 30 mila spettatori è un vanto di cui andar fieri e che significa tantissimo.

Cosa succederebbe con uno stadio coperto, di ultima generazione e con una Fiorentina più forte? Sicuramente il numero degli spettatori sarebbe nettamente più alto.

Ecco perché quella di abbassare la capienza dello stadio non sarebbe una mossa giusta.

Ma questa possibile scelta, cosa andrebbe a cambiare da un punto di vista economico?

Fare uno stadio più piccolo di 40 mila posti porterebbe ad un risparmio di circa 30 milioni. Ma spendere quasi 600 milioni di euro e andare a risparmiare 30 milioni sarebbe davvero un grosso errore, soprattutto per ciò che andrebbe a precludere questa possibile scelta.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO