Il Corriere dello Sport -Stadio in edicola oggi si concentra anche sulla situazione vissuta dai difensori centrali Vitor Hugo e Milenkovic. Pantaleo Corvino questa estate non aveva dubbi: sarebbero stati il “crack” del mercato viola, scrive Il Corriere dello Sport-Stadio. Il primo, brasiliano ventiseienne, avrebbe dato spessore all’esperienza di Astori e avrebbe potuto giocare anche davanti alla difesa. Tecnica e forza fisica, piede giusto per rilanciare l’azione della squadra di Stefano Pioli. Un difensore di sostanza e intelligenza tattica. Come Falcao? Magari, forse anche qualcosa di meno, comunque uno da gestione bassa del gioco. E l’altro: un gigante, bravo per le battaglie a quote importanti. Bravo come Savic? Forse. Comunque giovanissimo e già con un buon palmarès.

Prime scelte, è stato detto, tanto che sono stati fra i primissimi ad arrivare. Prima di tanti altri difensori, prima di Gaspar, e soprattutto di Pezzella e Laurini. E così proprio loro, il duo del presente e del futuro per adesso stanno in disparte. Poco più di tredici milioni complessivi di euro in panchina. Circa il venticinque per cento degli investimenti viola per adesso non utilizzato. Nessun problema per il gigante-ragazzo, qualche problema in più per il brasiliano. Se per il primo c’è la normale attesa che deve esserci per un talento visto in prospettiva, per l’altro qualche dubbio è già nell’aria.

Comments

comments