Mohamed Sissoko, centrocampista classe ’85 attualmente in forza al Kitchee, squadra di Honk Kong, è tornato a parlare della sua breve ma intensa parentesi alla Fiorentina. Ecco le sue parole:

“La città bella, da vivere. E’ stata meno importante di quella juventina, solo perché arrivai a gennaio dopo l’esperienza al PSG. Montella aveva il suo undici, era difficile entrare nella formazione titolare. Però credo di aver fatto bene quando sono stato chiamato in causa”.