Si aspetta la decisione di Bernardeschi e della Fiorentina. A Moena in ogni caso il calciatore ci dovrebbe essere

La Nazione racconta la questione di Bernardeschi, dopo la grande offerta viola si aspetta l'incontro con la società viola

0
231
Firenze, stadio Artemio Franchi, 13.05.2017, Fiorentina-Lazio, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Due mesi fa Corvino ha telefonato all’avvocato Giuseppe Bozzo, procuratore di Bernardeschi: vediamoci, ho la proposta per il rinnovo di Federico. A tu per tu l’offerta si è materializzata in un assegno da cinque milioni lordi all’anno, esattamente come Borja che comanda la classifica dei top viola. Lo stipendio più alto, riconoscimento solido per il numero 10 che almeno quattro grandi club vorrebbero (Juventus, Inter, Arsenal, Chelsea). Ma ce ne sono sicuramente altri, Bozzo è spesso in Inghilterra perché ha molti contatti in Premier e Bernardeschi piace a tante squadre, comprese le due di Manchester.

Si può restare sereni in una situazione del genere? E quali calcoli deve o dovrebbe fare un giocatore di 23 anni alla vigilia di una stagione che porta diritta al Mondiale? Restare a Firenze, amatissimo per la scelta e con la possibilità di giocare sempre – magari con la fascia di capitano, sebbene anche Astori sia in corsa per mettersela al braccio – o misurarsi con difficoltà mai affrontate prima, in termini di concorrenza per una maglia da titolare?

Comunque un supercontratto quello proposto dalla Fiorentina, che si è mossa per tempo al punto che Corvino – salutando il manager – ha aggiunto più o meno questo: rifletteteci fino all’inizio di giugno, aspettiamo un sì o un no.
E’ arrivato il tempo delle risposte, anche perché la Fiorentina ritiene di aver fatto quello che doveva e nei tempi giusti. Quale sarebbe la strada da percorrere nel caso da Bernardeschi arrivi il «no» al rinnovo, considerando che il contratto scadrà nel 2019 e il prossimo sarà l’anno del pre-svincolo? Fino all’8 luglio – giorno di partenza per il ritiro – la Fiorentina valuterà proposte convenienti per entrambe le parti, l’idea infatti è portare a Moena giocatori sui quali Pioli sappia di poter contare. Quanto vale sul mercato Bernardeschi? Per quanto riguarda il club, si parla di cifre sicuramente elevate: nessuno le ha prese in considerazione – prima deve arrivare la risposta di Bernardeschi – ma difficilmente il prezzo di partenza scenderà sotto i 50 milioni di euro.

Sono giorni di attesa, mentre Bernardeschi fa parte del gruppo azzurro che disputerà le due partite contro Uruguay e Liechtenstein (7 e 10 giugno). Anche la Fiorentina comincerebbe a guardarsi intorno, nel caso in cui il giocatore respingesse l’offerta. Infine la destinazione: è caduta la pregiudiziale di vendita all’estero. A patto ovviamente, che la contro proposta sia di altissimo livello.
La Nazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui