La rivoluzione viola è annunciata, in molti sono con la valigia in mano. Vitor Hugo è uno dei primi della lista anche perché ha mercato: fa gola al Besiktas che adesso ha sorpassato il Leganes e la trattativa, secondo quanto dicono dalla Turchia, sarebbe in stato avanzato. In tre a centrocampo se ne sono già andati e cioè Edimilson Fernandes, Gerson e Norgaard, adesso tocca agli altri.

Come Cristoforo che non è sicuramente nei piani viola e potrebbe andare in Uruguay o in Spagna come nell’ultima stagione, quando ha vestito la maglia del Getafe. Per Dabo un’idea poteva essere il Fenerbache, ma il suo agente ha escluso l’ipotesi e lui vorrebbe restare a Firenze. Per Saponara potrebbe esserci l’interesse del Verona mentre la Spal si è ritirata ufficialmente.

E se Eysseric potrebbe andare in Francia, in difesa si parla di Hancko come pedina sulla corsia sinistra dell’Empoli. Fra i più giovani, per Sottil si è rimosso il Pescara, come ha confermato lo stesso giocatore dal Trentino, ma a lui piacerebbe provare a rimanere in viola. E poi la lista prosegue con Baez, Hristov e altre “occasioni” statunitensi.

Senza dimenticare che l’occasione è ottima anche per Simeone, per “rigenerarsi”. Verbo utilizzato da Pradè e che rende bene l’idea della voglia viola di trattenerlo e rilanciarlo. Certo se poi dovesse arrivare un’offerta-monstre la trattativa potrebbe partire in un attimo. Ma non è adesso il caso.

Corriere dello Sport