Questo è ciò che scrive La Nazione questa mattina sull’arrivo a Firenze di Marco Sportiello:

Quello che sembrava un sondaggio e un’idea per giugno si è trasformato un po’ a sorpresa nel giro di poco in un vero e proprio affondo. La Fiorentina pare essere in dirittura d’arrivo nella trattativa per portare Marco Sportiello in viola, decisa a rompere gli indugi per non permettere al Genoa, orfana di Perin dopo l’infortunio, di inserirsi nella trattativa.

Il ritorno di fiamma per Sportiello, comunque, si è concretizzato dopo che anche il portiere (classe 1992) ha deciso di accettare l’offerta. Resta da trovare l’intesa con l’Atalanta disposta a trattare il giocatore sulla base del prestito con diritto di riscatto a circa 6 milioni di euro. La Fiorentina potrebbe chiedere alla società nerazzurra di allungare il prestito fino a giugno 2018 per poi prenderlo definitivamente. L’Atalanta a quel punto potrebbe rispondere inserendo l’obbligatorierà al riscatto. Insomma, una formula per tutelare entrambe le società.

Il passaggio in viola – e l’accordo spalmato su più anni – accontenterebbe anche lo stesso Sportiello deciso a giocarsi fino in fondo la possibilità di diventare il portiere titolare della Fiorentina per il futuro. Giocarsi, certo, perché Pantaleo Corvino, che crede anche nelle qualità di Dragowski, pare che abbia un’intesa di massima anche con il francese Costil, estremo difensore del Rennes che andrà a scadenza di contratto a giugno di quest’anno. Ci sarà da discutere la posizione di Tatarusanu, ma è un discorso – questo – prematuro. Sportiello potrebbe addirittura svolgere le visite mediche nella giornata di domani se oggi ci sarà la firma tra le parti in causa e andare addirittura in panchina domenica sera contro la Juventus. Sportiello a Firenze ‘spingerebbe’ anche alla cessione di Lezzerini che interessa all’Avellino. Per Lezzerini sarebbe l’occasione per fare esperienza e per mettersi alla prova.

Comments

comments