Dopo le prime voci legate ad un inserimento concreto dell’Inter nella corsa a Lautaro Martinez, è stata l’anticipazione della serata di ieri a spostare l’asticella ancora più in alto.
Gli agenti dell’attaccante del Racing di Avellaneda, capitanati da Rolando Zarate, hanno fissato una missione milanese per i primi giorni della prossima settimana con il chiaro obiettivo di arrivare alla chiusura con il club meneghino.

Il retroscena è legato a quella clausola di 7,5 milioni di euro, portata inizialmente a 12 milioni con le commissioni annesse, alla quale Lautaro Martinez ha deciso di rinunciare per non sottrarre il club che lo ha lanciato nel calcio mondiale la possibilità di monetizzare la sua cessione. Da qui il fallimento della trattativa più che avviata con l’Atletico Madrid e l’inserimento degli altri top club del Mondo. Il Real Madrid, con la possibilità di un prestito semestrale al Celta Vigo, e sopratutto l’Inter. I nerazzurri abbraccerebbero la prospettiva del Racing di tenersi stretto il loro gioiello sono a giugno per giocarsi la Libertadores, e sono pronti a mostrare all’entourage di Martinez un progetto che lo veda protagonista e che lo possa valorizzare come merita. Anche per questo motivo Lautaro Martinez sembra intenzionato a dire di sì alla corte serrata di Walter Sabatini, con la missione degli ultimi tre giorni di mercato atta ad arrivare ad un sì senza condizioni.

Uno stimolo per Martinez, in uno dei club per tradizione più confacente all’adattamento degli argentini di talento del Vecchio Continente, e per Sabatini: l’ex direttore della Roma vuole dare un segnale al calcio mondiale tingendo di neroazzurro il destino di uno dei talenti più fulgidi del globo. La concorrenza è forte e stimolante, e dal weekend si entrerà nel vivo dell’assalto nerazzurro, cavalcato dai buoni uffici di Zanetti e del Principe Milito.

Tuttomercatoweb.com

Comments

comments