Anche le più flebile delle fiammelle ormai non lascia più speranze: la trattativa per la cessione dell’AC Pisa 1909 dalla famiglia Petroni al gruppo Magico che fa riferimento a Giuseppe Corrado è tramontata.

Si proprio lui, quel Corrado che soli pochi giorni fa ha attaccato la Fiorentina: “Sono il nuovo presidente del Pisa e odio la Fiorentina, amo la Juventus ho festeggiato per la retrocessione della squadra viola scendendo in piazza”

Oggi Corrado getta la spugna e parla tuttomercatoweb: “Sono molto amareggiato, la trattativa non è andata bene, mi scuso con i tifosi del Pisa”

Salvo clamorosi colpi di scena, la rigidità dell’attuale proprietà, la quale ha dimostrato una voltà per tutte la reale volontà di non cedere le quote, è risultata determinante. Secondo alcune indiscrezioni raccolte da TuttoPisa nella notte, anche il Presidente della Lega B Andrea Abodi avrebbe gettato la spugna sconfortato per un atteggiamento incomprensibile.

E in città scoppia la rabbia nei confronti di Petroni. Nella notte decine e decine di striscioni sono apparsi in giro per la città, da Viale Bonaini a Piazza Vittorio Emanuele, dal Palazzo dei Congressi alle Logge dei Banchi, da Corso Italia a Piazza Guerrazzi e poi Cascina, lungo la Superstrada Fi-Pi-Li e in molti altri punti della città.

Comments

comments