Sono giorni frenetici per gli uomini di mercato della Juve, Fabio Paratici su tutti. Da un incontro all’altro, l’agenda è sempre più fitta di impegni. Uno di questi, si è svolto proprio ieri in un noto hotel di Milano ed ha visto il direttore sportivo bianconero incontrare Beppe Bozzo per discutere ed approfondire ulteriormente la situazione di Federico Bernardeschi appena poche ore dopo l’appuntamento con Pablo Sabbag (agente di Paredes e Di Maria, leggi qui). Tanti gli affari in ballo in questi giorni, tante le piste che in casa Juve si stanno battendo in attesa che l’esito della finale di Champions possa delineare definitivamente la strategia di mercato da adottare. Di sicuro c’è che si interverrà con forza per allungare le rotazioni ed alzare ulteriormente il livello degli esterni d’attacco. A tale proposito, il profilo di Bernardeschi è da tempo tra quelli in cima alla lista degli obiettivi bianconeri, indipendentemente da come andrà a finire a Cardiff. E dall’incontro di venerdì sera passa tanto dell’offensiva della Juve.

Prosegue quindi il corteggiamento della Juve al gioiello della Fiorentina, quest’ultimo summit è servito per fare un nuovo punto della situazione in attesa di prendere la decisione ultima riguardo la possibilità di affondare il colpo definitivamente. Sospesa a tempo indeterminato la trattativa per il rinnovo con la Fiorentina, in un momento di recessione del club viola e di disimpegno della famiglia Della Valle. In questo contesto, stante una valutazione altissima che la Fiorentina fa del cartellino di Bernardeschi, se la Juve decidesse di accelerare spiazzando la concorrenza con un’offerta concreta e repentina come quella in fase di studio già da tempo (oltre 40 milioni più bonus) ecco che potrebbe anche trovarsi con la strada spianata. Un incontro in questo caso che si va a sommare ad altri, proficui, già avuti negli ultimi tre mesi.
Calciomercato.com

Comments

comments