Senza guardare in faccia nessuno. Nemmeno Borja Valero. Come riporta questa mattina La Repubblica il direttore Generale Corvino sta facendo una rivoluzione d’estate spietata. La situazione intorno allo spagnolo è chiara. Fin dalla scorsa estate Pantaleo Corvino è entrato in rotta di collisione col giocatore e col suo procuratore rei, secondo il direttore generale viola, di voler prolungare (e adeguare) il contratto al momento in scadenza nel 2019. Una richiesta, secondo il dg, totalmente irricevibile. Anzi. L’ingaggio è già troppo alto. Però non ha mai chiesto a Borja di ridurselo, ha provato a cederlo. Prima alla Roma, poi in Cina e, adesso, all’Inter. Nei primi due casi non se n’è fatto nulla. Stavolta, invece, l’operazione andrà quasi certamente in porto. Dopo tanta resistenza il centrocampista ha capito che forse non ha più senso restare. Ora non sarà lui ad esporsi pubblicamente, forse Borja parlerà dopo essersene andato. Non è da escludere che nei prossimi giorni il giocatore, stanco della situazione, cerchi un contatto diretto con la società.