27 Settembre 2021 · 02:49
17.6 C
Firenze

Renzi: “Chiesa non farà come Baggio, resterà a Firenze. Ecco la mia Fiorentina ideale. I Della Valle…”

Matteo Renzi ha parlato alla Gazzetta dello Sport, queste le sue parole:

“Immaginavo che Andrea Agnelli facesse il colpo Cristiano Ronaldo. Quando è stato ufficiale, l’ho chiamato per i complimenti. Da tifoso avversario irriducibile rosico, da amante del pallone dico che CR7 è positivo per il nostro calcio

Come valuto l’operato dei Della Valle? A Firenze non siamo mai contenti, altrimenti non saremmo fiorentini. Hanno fatto un grande lavoro: club dalla C alla A, emozioni in Champions e in Europa League. Penso che il meglio debba ancora venire. Prima e poi torneremo a vincere anche in riva all’Arno, ne sono certo».

Baggio alla Juve scatenò una rivolta cittadina: la storia potrebbe ripetersi con Chiesa?
«Ricordo bene la vicenda Baggio, avevo 15 anni e il cuore a pezzi come molti fiorentini. Non accadrà una piazza Savonarola bis: il clima è cambiato e, dato fondamentale, Chiesa resterà a Firenze».

Salvini ha attaccato duramente Gattuso, facendo un’invasione di campo. Lei come valuta Pioli?
«Salvini ha sbagliato. I politici sono cittadini come gli altri, è giusto che facciano il tifo, per carità. Come fa lui per il Milan io per la Fiorentina. Ma pensare di spiegare a un mister come fare la formazione è un atto di arroganza inaccettabile. Spiegare il calcio a Gattuso, poi, dimostra che Salvini si è montato la testa. Ma parliamo d’altro. Massima stima e rispetto per Pioli. Lui fa la formazione, noi facciamo il tifo

Pjaca ha talento da vendere: sarebbe un bel regalo di Natale anticipato se ci mostrasse la sua classe proprio contro la Juve. Del resto, lo scorso hanno l’ha sbloccata Bernardeschi con il gol dell’ex. Potremmo restituire la cortesia con Pjaca».

Quali sono i giocatori che hanno accompagnato la crescita del tifoso Renzi?
«La formazione del 1981-82: da Galli a Graziani, con la luce, Antognoni, in mezzo al campo. Peccato che quel campionato finì male per colpa della Juve e delle polemiche dell’ultima giornata. Poi Baggio-Borgonovo, Passarella, Bertoni e il fantastico Batigol, le squadre di Ranieri, Trap, Prandelli, Montella. Ero ad Anfield ma mi emozionavo anche in C con Riganò».

La tragedia di Astori ha colpito il mondo del calcio.
«Impressionante dal punto di vista umano. Una persona speciale, con una famiglia così perbene da toccare il cuore di tutta Firenze. Credo sia stata la prima volta negli ultimi 40 anni che nella mia città sono stati applauditi i giocatori della Juve: Buffon, Chiellini e compagni hanno fatto un gesto bellissimo a prendere un aereo dopo la partita di Champions e a stare con noi in piazza Santa Croce».

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO